“La vedranno di più”: Fabio Caressa, scherzo in diretta dopo la batosta Sky

Dopo la batosta ricevuta da Sky Fabio Caressa ha scherzato durante una nota trasmissione: “I telespettatori la vedranno di più…”.

fabio caressa tapiro diletta leotta striscia sky
Il cronista Fabio Caressa (Screenshot)

Per la prima volta in 17 anni Sky perde la trasmissione in esclusiva della Serie A. Si tratta di una svolta epocale: lo sa bene Fabio Caressa, uno dei cronisti sportivi più amati. Il marito di Benedetta Parodi infatti ha scherzato sull’argomento con un inviato di Striscia La Notizia, che lo ha fermato per consegnargli il Tapiro d’Oro. Valerio Staffelli infatti ha fermato il noto cronista nei pressi della sua abitazione a Milano.

Caressa ha preso la consegna del Tapiro d’Oro con una dose di sana ironia. L’uomo infatti ha dichiarato che, come in ogni competizione, c’è sempre qualcuno che vince e qualcuno che perde. Ha poi concluso con una battuta: “I telespettatori vedranno meno me e più Diletta Leotta, diciamo che ci hanno guadagnato…“. Sembra che almeno Caressa, uno dei più colpiti dalla batosta di Sky, abbia preso la sconfitta in maniera decisamente sportiva.

LEGGI ANCHE >>> Succede ogni cinque minuti: Zorzi senza veli, rivelazioni sulla sua vita sentimentale

Fabio Caressa, dopo l’addio della Serie A a Sky è giallo sul futuro

fabio caressa tapiro diletta leotta striscia sky
Il cronista Fabio Caressa (Screenshot)

La sconfitta di Sky al tavolo delle trattative per i diritti della Serie A è una batosta commerciale davvero forte. Al momento infatti gli appassionati di calcio rischiano di dover fare più abbonamenti per seguire il campionato, le coppe europee e internazionali. Uno “spezzatino” che rischia di non favorire nessuna delle parti in gioco. Al momento però chi viaggia più in punta di piedi sono le redazioni sportive e i cronisti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Non dovrebbe essere in Parlamento”: Elodie furiosa, attacco al senatore leghista

Tra questi anche Fabio Caressa, che sarà sicuramente “costretto” a reinventarsi in qualche modo. Le opzioni sul tavolo al momento sono numerose. Il cronista infatti potrebbe passare in pianta stabile al commento delle coppe europee, come Champions ed Europa League. L’alternativa è quella di un cambio di casacca, che lo vedrebbe passare tra le fila di DAZN per continuare il lavoro sulla Serie A. Qualunque sia la sua scelta, al momento il giornalista non si sbilancia. Alla fine del campionato mancano ancora quasi due mesi: ci sarà tempo in seguito per decidere cosa fare.