“Ogni tanto riemerge”: Raoul Bova si confida, un malessere che lo affligge dall’infanzia

L’attore Raoul Bova in alcuni momenti della propria vita in cui viene sovrastato dalle emozioni negative.

Raoul Bova ansia depressione sofferenza
Raoul Bova – Fonte: Screenshot

Negli ultimi anni il tema della salute mentale è diventato sempre più presente sui media e anche influencer e personaggi di spicco hanno cominciato a parlarne, ricordando la necessità di prendersi cura non solo del proprio corpo, ma anche della propria mente.

È lunga dunque la lista di vip che hanno deciso di raccontare al pubblico i propri disturbi per aiutare le persone a sentirsi meno sole e a smettere di nascondere le debolezze; uno di questi è stato l’attore Raoul Bova.

Con un lavoro di successo e una famiglia bellissima ci si chiede che problemi possa avere Bova, ma non è così che funziona la salute mentale. L’attore infatti ha raccontato durante un’intervista per la rivista Ok di avere un senso di malessere che lo affligge sin dall’infanzia.

LEGGI ANCHE >> Al Bano su tutte le furie contro il giornalista: “Atto di debolezza”

Ansia e depressione

Raoul Bova ansia depressione sofferenza
Raoul Bova, 2020 – Fonte: Getty Images

Anche se la prova sempre meno, alcune volte questa sensazione di malinconia ed oscurità continua a farsi sentire e Raoul ha bisogno di isolarsi dal resto del mondo.

“Da quando sono bambino ogni tanto mi prende un senso di sofferenza e di solitudine. Allora mi chiudo in me stesso e ho bisogno di stare solo, di chiudermi in una stanza, senza parlare con nessuno, fino a quando riemergo. Il mio rimedio è il cioccolato. È un senso di oppressione, di oscurità, di buio. Ogni tanto riemerge, a sorpresa”, ha raccontato.

LEGGI ANCHE >> “In certi casi la bellezza conta poco”: Maria Grazia Cucinotta sul suo passato, rivelazione da non credere

L’attore però ha sofferto anche in passato di alcuni momenti di ansia e depressione in cui non si sentiva all’altezza delle aspettative e soccombeva alle troppe pressioni esterne: “Soffrivo di ansia. Avevo paura di ostentare troppo e di essere giudicato. Adesso sono consapevole che la gente mi apprezza per quello che sono. Ho vissuto momenti pesanti di depressione e questo influenzava il mio rapporto con gli altri. Oggi sono guarito ero schiavo dell’idea di piacere a tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.