Grande Fratello Vip, lo scivolone razzista è pesante: rischia la squalifica

Nella casa del Grande Fratello Vip ogni tanto escono fuori dei commenti un po’ al limite, ma ora la gieffina potrebbe rischiare la squalifica.

Alfonso Signorini fidanzato amore
Alfonso Signorini – Fonte: Instagram

Da quando Alfonso Signorini ha deciso di essere più elastico con il linguaggio adottato dai gieffini nella casa, stiamo assistendo ad un curioso fenomeno. I concorrenti di quest’anno, infatti, fin da subito, hanno iniziato a lasciarsi andare a dichiarazioni sempre un po’ al limite, passando perfettamente impuniti.

Eclatante, in tal senso, sono stati gli scivoloni considerati omofobi di Katia Ricciarelli, per cui non ci sono state ripercussioni di alcun tipo. In queste ore, però, si è andato un bel po’ oltre il limite e uno dei gieffini questa volta potrebbe davvero pagare con la squalifica.

LEGGI ANCHE>> “Sono manovrati da fuori”: bufera sul GF Vip, la denuncia è di quelle pesanti

Grande Fratello Vip: pesanti accuse razziste nella casa

Screenshot GF Vip
Screenshot GF Vip

Il linguaggio nella casa del Grande Fratello Vip si fa sempre più ardito, ma non è detto che anche questa volta la concorrente rimarrà impunita. Nonostante, infatti, Signorini sia molto più elastico in quest’edizione, a tutto c’è un limite e sembra proprio che la gieffina lo abbia ampiamente superato.

Protagonista della vicenda è Francesca Cipriani, che in queste ore si è lasciata andare a qualche commento che senza fatica si possono definire razzisti. La showgirl è infatti stata subito ripresa da Soleil Sorge e perfino da Katia Ricciarelli, che di scivoloni ne sa qualcosa. Ma cosa sarà successo di così grave?

LEGGI ANCHE>> “Qualcosa di raro”: gesto eclatante di Aldo Montano, grande commozione nella Casa

Soltanto qualche ora la gieffina ha avanzato qualche critica pesante alla cucina cinese, affermando che il popolo non è esattamente un buon esempio da presentare in materia di abitudini alimentari. “Ho anche visto un servizio, loro mangiano anche gatti e cani. Non sono un buon esempio“.

La collega, Soleil Sorge, ha immediatamente bacchettato la bella Francesca, facendole presente che non si giudica in questo modo un altro popolo e le sue tradizioni. “La cucina cinese è una delle più prelibate, non si può giudicare in questo modo. Non puoi dire che non sono un buon esempio“. A queste parole fa eco anche Katia, che ha sottolineato come anche Italia ci siano abitudini particolari e per questo non possiamo giudicare: “Qualcuno mangia il cavallo. Per me è orribile, mi disgusta anche la trippa”.