“Non è una passeggiata”: UeD, drammatico annuncio dell’ex protagonista

Diego Daddi, ex corteggiatore di Uomini e Donne e marito di Elga Enardu è risultato positivo al Covid-19. Come sta adesso? 

Diego Daddi positivo al Covid-19
Diego Daddi/Screenshot Instagram

Nonostante tutte le precauzioni prese fino a questo momento, mi è arrivato l’esito del tampone e purtroppo sono positivo al Covid – 19“. Questo è l’annuncio che l’ex corteggiatore di Uomini e Donne, Diego Daddi, ha pubblicato sulle sue storie Instagram, dando ai fan questo spiacevole annuncio. Per lui e sua moglie, Elga Enardu, sono ore molto difficili: il virus ha contagiato l’uomo, portandogli diversi problemi di salute. “Non è una passeggiata“, ha raccontato ai fan, preoccupati per le sue condizioni di salute.

Lo sa bene anche sua moglie Elga, che ci è già passata, contraendo il virus nel mese di marzo. Al momento sta bene, ma anche lei, per precauzione, rimarrà in isolamento per almeno una decina di giorni.

LEGGI ANCHE: >>>Viaggi all’estero, l’attenzione del Governo è altissima: nuove e pesanti misure anti Covid

Come sta adesso Diego Daddi?

Storia Diego Daddi, positivo al Covid-19
Storia Ig di Diego Daddi/Screenshot Instagram

Dopo una nottata pesante, pare che i medicinali prescritti all’ex protagonista di Uomini e Donne per sconfiggere il Covid-19 stiano dando i primi risultati.La cura fortunatamente inizia a fare effetto. Mi sono risvegliato da poco e mi sento po’ meglio“, scrive. Poi ringrazia i follower che da ieri hanno inondato il suo profilo Instagram di messaggi: “Vi ringrazio di vero cuore per l’affetto che mi fate arrivare. Vi garantisco che fa effetto come una medicina“.

La situazione sembra essere quindi sotto controllo. Ma Diego Daddi si è sentito in dovere, essendo un personaggio pubblico, di ricordare a tutti la pericolosità del Covid-19, un virus che può colpire inaspettatamente chiunque, talvolta con esiti nefasti. “Mi raccomando ragazzi…Non abbassate mai la guardia contro questo virus”, dice ai fan, invitandoli alla prudenza, specie durante il periodo estivo. Il caldo è nemico del virus. Nonostante questo, di Covid-19 ci si può ancora ammalare.