Covid-19, la scoperta che fa sperare: il Sole lo uccide in un minuto

Un team di ricerca italiano ha studiato l’effetto virucida che hanno i raggi solari sul Sars-Cov-2. I risultati sono straordinari. Si spera nella stagione estiva. 

Covid-19, il Sole lo uccide
Covid-19/Pixabay

Il Sole è amico dell’uomo: fa crescere la vegetazione, può essere usato per produrre energia pulita, preso nelle giuste quantità e con l’utilizzo della crema solare, può portare innegabili benefici alla salute, lottando anche contro il Covid-19. Secondo uno studio divulgato sul server prestampa MedRXiv, i raggi solari riescono a debellare il virus in meno di un minuto. In acqua, grazie al riverbero, i tempi si accorcerebbero ulteriormente, come ha dichiarato l’immunologo Mario Clerici, docente dell’Università degli Studi di Milano, a capo della ricerca: “In particolare in spiaggia, con il riverbero dell’acqua, i tempi si accorciano ulteriormente e il virus viene eliminato in appena venti secondi“.

LEGGI ANCHE >>> Covid, nuove misure per l’estate: si deciderà sul coprifuoco, data cruciale

La ricerca sul Sole e il Covid-19

Covid-19, gli effetti benefici del Sole
Sole/Pixabay

Lo studio è firmato “Italia”: vi hanno partecipato i ricercatori dell’Ospedale Luigi Sacco, dell’l’IRCSS San Raffaele, dell’Istituto dei tumori (tutte strutture milanesi) e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. Il gruppo di ricerca ha utilizzato delle cellule polmonari in piastra, le ha colpite con il Sars-Cov-2 e poi ha esposto il tutto ai raggi UV-C,UV-A e UV-B. Hanno irrorato le cellule prima con una quantità elevatissima del virus e poi con quella generalmente contenuta negli individui che si ammalano.

I nostri dati estendono i risultati di studi precedenti che mostrano che il Covid-19 è altamente suscettibile alla luce UV e offrono una spiegazione alla ridotta incidenza di infezione osservata nella stagione estiva“, hanno spiegato gli scienziati. I raggi UV-C disintegrano la carica virale subito, ma sono molto pericolosi per la salute umana e non arrivano naturalmente sulla Terra, perché filtrati dall’atmosfera. Sebbene con una risposta inferiore, anche i raggi UV-A E UV-B riescono a uccidere il virus, in poco meno di un minuto.

Sole e vaccini sono un mix vincente per battere il coronavirus“, ha dichiarato a Il Corriere.it il professor Mario Clerici. L’arrivo della bella stagione e la campagna vaccinale fanno ben sperare. Il prossimo inverno potrebbe finalmente avere un decorso diverso, che profuma di libertà.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cambiano le indicazioni per i vaccini: Pfizer, Moderna ed AstraZeneca, importanti novità