“Li mandai a quel paese”: Walter Nudo, un racconto che lascia a bocca aperta

In una lunga intervista per il settimanale Chi, Walter Nudo torna a parlare della sua carriera e dei momenti in cui è stato impossibile mantenere il controllo. 

Walter Nudo
Walter Nudo [Fonte Instagram]
Il bell’attore Walter Nudo ha rilasciato una lunga intervista per il settimanale Chi e in quest’occasione è tornato a parlare della sua carriera, comprese le insidie che lo spettacolo può riservare e, in particolare, si è soffermato sui dettagli che lo hanno portato a prendersi un lungo periodo di paura dai riflettori.

LEGGI ANCHE >> Isola dei Famosi, dopo il ritorno l’amara confessione: “Tornassi indietro non la rifarei”

Walter Nudo: “In quel momento capii che non era il mio posto”

Walter Nudo
Walter Nudo [Fonte Instagram]
Arriva per molti vip il momento di dire basta e dare una svolta alla propria vita e spesso succede dopo un evento particolarmente significativo o pesante nella propria carriera. Si tratta di quel che è successo a Walter Nudo, il bell’attore cinquantunenne che di recente ha concesso un’intervista a Chi per spiegare i motivi del suo allontanamento dal mondo dello spettacolo.

Nudo è partito dalle insidie che questo tipo di vita comporta, fermandosi sulla falsa idea secondo cui garantisce una vita agiata per sempre. Si tratta di un’idea sbagliata perché secondo Walter molto dipende dalle scelte che si fanno e da quanta visibilità di riesce ad ottenere. Il rischio della caduta, insomma, è sempre presente e questo comporta anche depressione e paura piuttosto profondi ed è difficile rialzarsi. Lo stesso attore, infatti, ha ammesso di essersi trovato senza soldi a causa degli errori commessi, benché abbia trovato il modo per rimettersi in sesto.

LEGGI ANCHE >> Barbara D’Urso, la sostituiranno in due: l’ultima novità è da capogiro

Walter Nudo ha trovato la sua strada attraverso la meditazione e l’ipnosi e ha condensato tutte queste esperienze nel suo libro, La Vita Accade per Te, una specie di manuale per vivere in modo più sereno. L’obiettivo del libro, secondo l’attore, è fornire un metodo per risvegliare l’indipendenza di chi legge attraverso la verità contenuta nella narrazione stessa.

Ma com’è arrivato Nudo a queste conclusioni? Tutto è iniziato quando si trovata sul set di Colpo di Fulmine, programma di cui era conduttore. In particolare ha ricordato di quella volta in cui la troupe seguiva una ragazza in motorino, che cadde all’improvviso facendo male.

Il primo istinto di Walter è stato prestare soccorso alla ragazza, ma si è sentito urlare dietro: “Devi prendere il microfono, così mandiamo tutto in onda. Qui abbiamo bisogno di cinismo, se non ne sei capace cambia mestiere”. In quel momento l’attore ha capito che quello non era il posto per lui e ha mandato tutti al diavolo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Walter Nudo (@walter_nudo)

Nonostante questo abbia segnato l’inizio di un periodo emotivamente turbolento per l’attore, oggi si sente rinato ed è pronto a condividere le proprie esperienze con chiunque abbia voglia di leggere il suo libro.