Marco Giallini, un dolore mai superato: parole che tolgono il fiato

Sono passati ormai 10 anni dalla morte di sua moglie Loredana: Marco Giallini, pur imparando a convivere con il dolore, non lo ha superato.

Marco Giallini dolore
Marco Giallini – Fonte: Instagram

Come accade per molti attori italiani della vecchia scuola, Marco Giallini ha iniziato la sua carriera dal mondo del teatro. Il debutto cinematografico è arrivato nel 1983 con un ruolo da comparsa, ma il primo ruolo rilevante è giunto solo nel 1995 con il film L’anno prossimo vado a letto alle dieci.

Pur continuando a portare avanti la sua attività teatrale, negli anni seguenti Giallini ha lavorato molto al cinema e in televisione in alcuni dei film e delle serie più famosi degli ultimi tempi, come Tutta colpa di Freud, Perfetti sconosciuti, Romanzo criminale, Rocco Schiavone.

Ma nonostante il successo, è stato segnato da un profondo dolore. Dieci anni fa una tragedia ha cambiato per sempre la vita dell’attore: la morte di sua moglie. Marco Giallini era sposato con Loredana dal 1993 e con lei ha avuto due figli, Rocco nel 1998 e Diego nel 2004.

LEGGI ANCHE >> “Una cosa scandalosa”: Rosalinda e Andrea Zenga, condanna senza appello

La morte di Loredana

Loredana, la moglie di Marco Giallini, è morta nel 2011 a soli 40 anni a causa di un’emorragia cerebrale, all’improvviso, mentre si stavano preparando per una vacanza, lasciandolo solo con due figli di 12 e 5 anni: “Il dolore era fortissimo. Il pensiero che lei rientrasse a casa da un momento all’altro è durato due anni, poi capisci che morire è normale. Ma non a 40 anni, tra le mie braccia, mentre prendiamo le valigie per le vacanze”, ha spiegato l’attore in una recente intervista con Il Corriere della Sera, confessando di soffrire ancora molto.

LEGGI ANCHE >> Dayane Mello, il dramma famigliare è infinito: situazione tragica

D’altronde Giallini, nonostante abbia una nuova compagna,  dice di non essersi mai innamorato di nuovo dopo la morte della donna della sua vita. “Innamorarsi di chi? Perché? Innamorato sono stato solo di mia moglie. Per 27 anni non ci siamo mai lasciati e non abbiamo mai litigato. Lei era la donna mia e io il suo uomo. Nel mondo, quante ce ne possono essere di persone per te? Una”. L’attore ha poi spiegato di sentire ancora forte la presenza di Loredana nella sua vita e ha confessato che qualche volta si ferma ancora a parlarle: “Quando sto solo e qualcosa non va. Dico: Eh amore mio…”.