Clamoroso, Del Piero torna alla Juve: ruolo da protagonista assoluto

Dopo il fallimento della Superlega è tempo di rimpasti in casa Juve: il clamoroso ritorno di Alessandro del Piero si fa sempre più vicino

del piero juve
Alessandro Del Piero (Getty Images)

Non è proprio un bel periodo per la dirigenza juventina, Andrea Agnelli in primis. Dopo il fallimento della Superlega, a solo 48 ore dalla sua nascita, e le dichiarazioni sconfortate dopo il passo indietro di gran parte delle squadre coinvolte, ora è tempo di riflessioni. Come se non bastasse ora arriva anche una pesante accusa da parte di diversi presidenti di Serie A. Proprio per favorire la nascita del nuovo torneo europeo, Agnelli avrebbe fatto fallire un progetto nato per far entrare 1,7 miliardi di euro nelle casse della Lega. Proprio per questi motivi, voci sempre più insistenti parlano di un vero e proprio terremoto in casa bianconera, che coinvolgerebbe tutti, dalla dirigenza al tecnico. E qui entra in gioco l’ex simbolo juventino: Alessandro del Piero.

Alla Juve dal 1993 al 2012, Del Piero potrebbe prendere il posto di Pavel Nedved come vicepresidente dei bianconeri. Un ruolo di assoluto primo piano per la bandiera che manderebbe i tifosi in estasi. Nell’ambito di un vero e proprio terremoto societario di cui si parla in maniera sempre più insistente, l’ex attaccante entrerebbe nell’organigramma juventino insieme ad un altro grandissimo ex del passato.

Leggi anche – La Juve prova il sorpasso sul Barça: carte scoperte per il grande colpo

Il Corriere dello Sport, oltre a quello del Campione del mondo 2006, fa il nome di David Trezeguet che, guarda caso, sta studiando da Direttore Sportivo. Due eroi del passato bianconero potrebbero quindi entrare in società con responsabilità di altissimo livello. Una rivoluzione totale che, sempre secondo le indiscrezioni, arriverebbe sino al gradino più alto: la presidenza.

Già pronto il sostituto di Andrea Agnelli

del piero juve
Andrea Agnelli (Getty Images)

Nelle prime ore di crisi della Superlega, le voci delle dimissioni di Andrea Agnelli dalla presidenza della Juve avevano iniziato a circolare in maniera sempre più insistente. Lo stesso presidente le aveva respinte con forza, affermando che non era un’ipotesi percorribile. In effetti così è stato e la poltrona non aveva cambiato proprietario. Ora però l’ipotesi torna a farsi concreta, e il sostituto sarebbe un altro rampollo della famiglia.

Leggi anche – Calciomercato Juve, tutto deciso: all-in per il colpaccio

Alessandro Nasi, cugino di Andrea Agnelli, sembra essere il candidato principale a guidare la dirigenza bianconera già dalle prossime settimane. È lo stesso Corriere dello Sport a diffondere la notizia. Vicepresidente della Exor, società finanziaria degli Agnelli, è un nome di assoluto primo piano nel panorama dirigenziale italiano. Che sia proprio lui il prossimo presidente della Juventus? Vedremo se nelle prossime settimane ci saranno conferme in tal senso.