“Perché baci la maglia?”: Donnarumma si becca un rimbrotto colossale

Gigi Donnarumma sta valutando il suo futuro ma sul portiere piovono durissime critiche per alcuni atteggiamenti: “Perché baci la maglia?”

donnarumma Milan
Gigi Donnarumma (Getty Images)

Con il contratto in scadenza a giugno e un rinnovo che tarda ad arrivare, il futuro di Gigi Donnarumma è ancora molto incerto. Il Milan vorrebbe evitare di replicare quanto successo all’ultimo prolungamento con il portiere, arrivato in extremis e dietro un notevole sforzo economico. La dirigenza rossonera sta lavorando per assicurarsi che il giovane gioiello rimanga dov’è ma Paolo Maldini ha già dichiarato che deve tenere in considerazione la questione economica. Niente più esborsi stratosferici per lo stipendio e paletti ben precisi da seguire. Ora un pilastro del passato del Milan rimprovera duramente l’atteggiamento del portierino azzurro.

Leggi anche – Scambio clamoroso, la Juve va all-in: Dybala via per la stella del Barça

Billy Costacurta, stella e bandiera del Milan che fu, si sofferma sulla questione del rinnovo e non fa mancare una dura stoccata a Donnarumma. “Bacia la maglia… Ma perchè baci la maglia? Poi bacerai anche quella dopo?” sono le dure parole dell’ex difensore. “Servirebbero meno baci e più dimostrazioni” è la battuta finale di un discorso che tira in ballo anche il procuratore del portiere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluigi Donnarumma (@gigiodonna99)

 Mino Raiola è indicato da molti come il maggior responsabile della reticenza di Donnarumma a firmare e delle sue alte richieste economiche, ma Costacurta non ci sta. L’ex difensore dice che l’atteggiamento del procuratore non gli sta piacendo affatto ma poi lancia una provocazione: “È il comportamento di Raiola o di Donnarumma?”. Insomma, non ci va certo leggero l’attuale opinionista di Sky Sport che non si tira indietro dal criticare il portiere.

Costacurta fa poi un paragone con il suo passato. L’ex calciatore ricorda di come anche ai suoi tempi c’erano procuratori “bravi” ma lui, come molti altri, ha deciso di restare al Milan anche guadagnando meno che altrove. È una questione di testa, aggiunge l’opinionista.

Il Milan si muove e cerca un sostituto: i nomi

donnarumma maglia
Alessio Cragno (Getty Images)

In attesa della decisione di Donnarumma, il Milan non può starsene con le mani in mano e punta a trovare un eventuale sostituto. Le attenzioni maggiori sono rivolte in Italia verso i portieri più promettenti del nostro campionato. Musso dell’Udinese e Gollini dell’Atalanta sono i nomi preferiti dalla dirigenza ma, soprattutto per il primo, bisogna fare i conti con la concorrenza della Roma. Anche Alessio Cragno piace moltissimo e il giovane portiere sembra pronto per l’occasione in una grande squadra. Anche in questo caso, l’avversario da battere sarebbe la Roma che già in estate aveva messo gli occhi sull’estremo difensore del Cagliari.

Leggi anche – Cristiano Ronaldo e la storia dei suoi quattro figli: una certezza e due misteri

All’estero, si sta valutando Mike Maignan, classe 1995 e attualmente nel Lille. Nel giro della nazionale francese, questo portiere è il più costoso fra i quattro e su di lui ci sarebbe anche il Chelsea. Vedremo se nei prossimi giorni qualcosa si smuoverà nella testa (e nel portafoglio) di Donnarumma.