Michele Bravi, tutta la storia dell’incidente che gli ha cambiato la vita

Michele Bravi era una grande promessa della musica italiana e la sua carriera stava procedendo a gonfie vele, finché l’incidente ha cambiato la sua vita. Ma oggi è tornato più forte che mai.

Michele Bravi incidente
Michele Bravi – Fonte: Instagram

Michele Bravi è un altro di quei giovani cantanti della nuova generazione uscito da un talent, in particolare è il vincitore della settima edizione di X Factor. Entra nel cast del programma nel 2013, quando ha solamente 19 anni, come componente della squadra di Morgan e viene notato da Tiziano Ferro che decide di scrivere per lui il singolo La vita e la felicità. Il brano raggiunge in pochi mesi il disco d’oro e la carriera di Michele Bravi esplode: nel giugno 2014 esce il suo primo album, A passi piccoli, seguono vari progetti musicali, molti singoli di successo, un quarto posto al Festival di Sanremo e un nuovo disco nel 2017. La carriera di Bravi sembra inarrestabile, finchè una brutta esperienza sconvolge la sua vita.

LEGGI ANCHE >> “Sono innamorato di Barbara D’Urso”: panico in diretta a Domenica Live, reazione shock

L’incidente

Michele Bravi incidente
Michele Bravi – Fonte: Instagram

È il novembre 2018, e dopo un’estate di fuoco in cui accompagna Elodie a vari eventi estivi con il loro brano Nero Bali, Michele Bravi è impegnato in una nuova tournèe live, Piano B (A Night With Michele Bravi)Il 22 novembre il cantante è a Milano, in via Chinotto, poco prima delle 8 di sera, alla guida di un’auto Bmw in car sharing e compie una manovra azzardata. Con una manovra di inversione di marcia senza dare la precedenza, Bravi colpisce una moto Kawasaki. La conducente, una donna 58enne, dopo tentativi di rianimazione, muore poco dopo l’arrivo in ospedale.

La magistratura apre le indagini per omicidio stradale; Michele Bravi esce distrutto da questa esperienza ed annulla tutti i suoi impegni musicali e professionali. In una successiva intervista per il Corriere della Sera, il cantante spiega: “Per la sofferenza che si sta provando, non mi sento di affrontare qualsiasi attività che mi porti ad espormi. Il silenzio è la forma di rispetto a cui affido i miei pensieri”. Nel frattempo però, i familiari della defunta lo accusano di non aver fatto nemmeno una chiamata; il fratello della donna dichiara: “Non proviamo rancore, ma possibile che in 7 giorni nè lui nè il suo staff abbiano trovato il tempo per una chiamata? Una persona umana, una chiamata la fa”.

LEGGI ANCHE >> Che fine ha fatto Ruby Rubacuori? Eccola oggi, cambio di vita radicale

Il dolore e il ritorno

Dopo l’incidente, la carriera di Michele Bravi subisce un brusco stop; il cantante entra in un periodo buio di forte depressione e per quasi due anni si allontana dai riflettori;dopo l’incidente ero semplicemente da un’altra parte, avevo perso aderenza con il reale” dichiarerà in seguito. La vicenda giudiziaria si risolve nel gennaio 2020 in un patteggiamento con sospensione della pena di 1 anno e 6 mesi. Ma nel frattempo Bravi riesce ad uscire dal grande dolore che prova solo grazie alla psicoterapia e alla musica.

A dargli un grande aiuto è anche Maria De Filippi che, nonostante Michele non sia uscito dalla sua scuderia di Amici, lo vuole fortemente nel programma Amici Speciali. Bravi è così costretto a tornare sul palco nel maggio 2020 e questo lo aiuta a riprendere in mano la sua vita e la sua carriera. Il cantante avvia una collaborazione con Mika e pubblica il singolo di lancio del suo nuovo album; La geografia del buio, un lavoro che esplora la sofferenza provata nei due anni precedenti, esce nel gennaio 2021 e raggiunge i primi posti delle classifiche.