Grande Fratello Vip, un atleta vuole partecipare: la candidatura a sorpresa

Intraprendere una nuova esperienza e mostrarsi nella quotidianità: questo è l’intento di un giovane sportivo, che lancia la sua candidatura per partecipare al Grande Fratello Vip.

Partecipare al “Grande Fratello Vip” rappresenta spesso un’occasione per rilanciare la propria carriera dopo un periodo di oblio, ma anche per mettere in mostra lati del proprio carattere che il pubblico non poteva certamente conoscere. L’intento di Manuel Bortuzzo, nuotatore rimasto paralizzato in seguito a una sparatoria a Roma nel 2019, è però decisamente diverso. Il ragazzo ha infatti mostrato finora una determinazione quasi invidiabile, che lo porta a non arrendersi e a sperare di poter tornare a camminare. Ora, però, lui è convinto di essere pronto per una nuova sfida, certamente inaspettata: diventare un concorrente del reality attualmente in onda su Canale 5, che si avvia alla conclusione di un’edizione davvero extra large.

Potrebbe interessarti – Gf Vip: durissimo sfogo di Mario Balotelli contro un concorrente

Manuel Bortuzzo (Foto: Getty Images)

L’atleta è convinto che la sua esperienza possa essere di esempio a molti, soprattutto per chi vive attualmente una situazione di difficoltà e pensa di non risucire a superarla. Al contrario, restare sotto l’occhio delle telecamere 24 ore su 24 potrebbe permettere anche di capire meglio come una persona come lui affronta la quaotidianità. Il coraggio e la forza sono le stesse che lo hanno sempre contraddistinto durante gli anni trascorsi in piscina.

Il messaggio di Manuel Bortuzzo al “Grande Fratello Vip”

Manuel non ha certamente bisogno di un ritorno di immagine, ma sarebbe ben felice di prendere parte al reality Mediaset. “Spesso tanti non sanno come comportarsi con le persone come me – ha deto in un’intervista a Il Messaggero -. Vederlo chiaramente tramite un programma come il Gf permetterebbe di capire meglio cosa significhi la disabilità

Potrebbe interessarti – Gf Vip, nuovo colpo di scena: minaccia senza precedenti di Zenga

E Bortuzzo sembra essere convinto che questo passo possa essere importante per tanti: “Rapportarsi con un disabile spesso crea imbarazzo, noi lo vediamo. Ma possiamo fare tanto e rompere questo numero, l’esempio di una come Bebe Vio lo dimostra. Stare nella casa permetterebbe di capire cosa significa alzarsi, vestirsi e fare le cose che ogni persona fa nella quotidianità. Un programma come il Gf serve anche a questo” – ha concluso.