Tragedia a Torino, muore dopo lo schianto in mountain bike

Tragedia a Cumiana, in provincia di Torino, dove un uomo ha perso la vita dopo uno schianto con la sua mountain bike.

torino mountain bike incidente cumiana morto ciclista
Ciclista su un percorso da mountain bike (Getty Images)

Una brutta notizia di cronaca arriva da Cumiana, in provincia di Torino, dove poche ore fa un ciclista ha perso la vita in un incidente. Stando alle prime ricostruzioni fatte dai soccorritori infatti l’uomo avrebbe perso il controllo della sua mountain bike in una discesa piuttosto impegnativa. Cadendo ha sbattuto la testa contro un albero: l’impatto purtroppo è stato fatale.

L’intervento dei soccorritori purtroppo è stato inutile, perché al loro arrivo la vittima era già deceduta. Oltre al personale del 118 sul posto è intervenuto anche il Soccorso Alpino con le sue squadre terrestri. Anche i Carabinieri di stanza a Pinerolo, uno dei comuni della provincia di Torino, si sono recati immediatamente sul posto per ricostruire la dinamica dell’incidente. Ancora ignoti i dettagli sull’identità della vittima.

LEGGI ANCHE >>> Omicidio Sacchi: evade dai domiciliari, secondo arresto

Muore dopo lo schianto con la mountain bike a Torino: picco di incidenti negli ultimi mesi

torino mountain bike incidente cumiana morto ciclista
Ciclista su un percorso da mountain bike (Getty Images)

La notizia dell‘incidente avvenuto poche ore fa in provincia di Torino è solo l’ultima di una serie di cadute che hanno funestato il mondo della mountain bike nelle scorse settimane. Solo nelle prime settimane del 2021 infatti sono almeno quattro i casi che hanno guadagnato loro malgrado una certa popolarità. Il più grave sicuramente è quello che ha coinvolto un professore di 69 anni di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid19: variante brasiliana si espande, Speranza blocca i voli

L’uomo, che si trovava su un sentiero dedicato proprio a questo sport, è stato colpito da un albero tagliato a ridosso del percorso. Dopo un ricovero in terapia intensiva le condizioni dell’uomo sono migliorate. Altri incidenti, di più lieve entità, hanno coinvolto persone di varie età nelle province di Pesaro, Prato e Cesena. Per tutte le persone coinvolte è stato necessario il ricovero in ospedale: si tratta dunque di uno sport da affrontare con grande prudenza.