Omicidio Sacchi: evade dai domiciliari, secondo arresto

Era ai domiciliari Giovanni Princi, legato allo scambio di soldi che causò l’omicidio di Luca Sacchi. E’ scappato e arrestato per una seconda volta.

luca e la ragazza
Luca Sacchi e la ragazza

Giovanni Princi era l’amico fidato di Luca Sacchi, ma era proprio colui che aveva organizzato lo scambio soldi-droga (15 chili di marijuana per 70mila euro) incontro nel quale è rimasto ucciso Sacchi.

Il suo processo è separato rispetto a quello che vede coinvolta la ragazza e gli esecutori materiali dell’omicidio di Luca Sacchi. Valerio Del Grosso, colui che ha premuto il grilletto, Paolo Pirino, il suo complice, e Marcello De Propris che ha fornito la pistola ai due. Princi è stato processato con il rito abbreviato.

Luca Sacchi aveva 24 anni, faceva il personal trainer. E’ morto con un proiettile calibro 38 sparato da Valerio Del Grosso la sera del 23 ottobre davanti al pub. Era intervenuto in difesa della ragazza, colpita prima da Paolo Pirino con una mazza da baseball perché lasciasse lo zaino con i soldi.

L’avvocato di Princi aveva detto “Princi è addolorato per la morte del suo amico Luca Sacchi al quale era legatissimo. Per lui è stata una vicenda dolorosissima“. Ma anche i genitori del ragazzo erano sconvolti per l’accaduto.

Potrebbe interessarti anche >>Omicidio di Bolzano, il figlio Benno si costituisce durante la notte

Princi evade dai domiciliari

Luca sacchi l'amico assassinato di Giovanni Princi
Luca sacchi l’amico assassinato di Giovanni Princi

Evasione dai domiciliari per Giovanni Princi che era già condannato. Gli sono stati dati quattro anni in abbreviato per aver violato la legge sulla droga nell’ambito dello scambio droga-denaro legato all’omicidio di Luca Sacchi avvenuto ad ottobre del 2019 a Roma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>Ennesimo femminicidio in Italia: accusato un bracciante 46enne

Dopo l’allarme dato dal bracciale elettronico che indicava l’uscita di casa, il giovane è stato arrestato ancora una volta dai carabinieri della stazione Centocelle. Princi era stato autorizzato a lasciare l’abitazione per un colloquio di lavoro ma dopo oltre un’ora e un quarto è stato trovato in strada con la fidanzata e il cane. Princi adesso è tornato ai domiciliari.