Sanremo 2021, scontro Governo-Amadeus: salta tutto?

Amadeus vuole il pubblico a Sanremo 2021, ma il governo è contrario: ci sarà un punto di incontro tra le due parti?

L’esterno del teatro Ariston di Sanremo (Foto: Getty Images)

A poco più di un mese dalla partenza del Festival di Sanremo 2021, le polemiche non mancano. Tra i motivi che stanno facendo discutere ormai da giorni c’è la presenza del pubblico all’Ariston, aspetto a cu Amadeus terrebbe in modo particolare. Il conduttore, infatti, ritiene che un evento così importante come questo non possa svolgersi a platea completamente vuota, pur facendo comunque il possibile per far sì che tutto avvenga nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, così fondamentali in questo periodo.

Potrebbe interessarti – Festival Sanremo 2021, la Rai cerca figuranti: i requisiti per essere tra il pubblico

Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini sembra essere però di diverso avviso. Al pari del collega Roberto Speranza, Ministro della Salute, sarebbe decisamente inopportuno comportarsi in maniera differente rispetto a quanto viene fatto per teatri e cinema, che risultano essere chiusi ormai da mesi. Una posizione che non è però condivisa dalla Rai, che si è invece già mossa alla ricerca di figuranti che possono già presentare la propria candidatura per poter essere presenti alla kermesse. A condizione, però, di essere in possesso di requisiti ben precisi.

Amadeus e Fiorello a Sanremo 2020 (Foto: Getty Images)

Festival di Sanremo 2021 e le polemiche sul pubblico: cosa fa Amadeus?

Nelle ultime ore si è però sparsa una voce che avrebbe davvero del clamoroso. Amadeus, infatti, secondo TvBlog, non avrebbe del tutto gradito la presa di posizione di Franceschini, che sembra ignorare quanto avviene in diversi programmi Tv, che possono contare proprio sulla presenza in studio di alcune persone reclutate per l’occasione (l’idea della Rai sarebbe proprio quella di equiparare l’Ariston agli studi televisivi).

Potrebbe interessarti – Sanremo 2021: resa nota un’altra conduttrice: che colpaccio di Amadeus!

C’è chi parla addirittura di un dietrofront improvviso da parte del conduttore e direttore artistico. Il diretto interessato è per ora rimasto in silenzio, ma a prendere la parola in sua difesa ci ha pensato il suo manager, Lucio Presta. L’agente ritiene inopportune le parole del Ministro, soprattutto in un periodo difficile come quello in cui si trova il nostro Paese.

L’esecutivo, alle prese con la crisi avviata da Matteo Renzi, infatti, a suo dire, dovrebbe occuparsi dei problemi economici che coinvolgono tantissime famiglie.