Calciomercato Inter, il nuovo acquisto è Eriksen: fiducia ritrovata e nuovo ruolo

Dopo il gol al Milan nel derby di Coppa Italia, Eriksen potrebbe restare all’Inter? Sembra essere questa l’ultima ipotesi di un mercato invernale noioso e incredibile.

Eriksen
Eriksen (Getty Images)

Le parole di Conte sono rassicuranti e prospettano un nuovo futuro: Christian Eriksen può davvero restare all’Inter. Per lui come anticipato da Conte potrebbe esserci un nuovo ruolo in grado di esaltare la sua pericolosità. Quella di una mezz’ala o di regista offensivo.

Le parole di Antonio Conte dopo il 2-1 contro il Milan in Coppa Italia non lasciano adito a dubbi: “Con Christian stiamo lavorando sul piano tattico per trovare un’alternativa a Brozovic, perché non c’è; lui ha qualità ed è intelligente, fa parte del progetto e sono felice per il suo gol. Sulla punizione l’ho invitato a calciare. Gli vogliamo tutti bene, è un ragazzo timido e perbene, forse anche troppo. Ce lo teniamo stretto“.

Parole che spazzano via le polemiche dopo i piccoli spezzoni di partita concessi al danese. Per Conte il giocatore fa parte del progetto tecnico. Per l’Inter è arrivato il momento di far fruttare un investimento sul quale si è puntato tanto.

Leggi anche >>> Dzeko, GAME OVER: dopo l’esclusione con lo Spezia, arriva una nuova doccia fredda!

Eriksen regista la scelta giusta?

Premesso che sia un giocatore che per visione, per passo e per talento quel ruolo può farlo senza troppi problemi e probabilmente lo farà alla fine della sua carriera, i tifosi si chiedono: siamo sicuri che Eriksen quel ruolo oggi possa farlo?

E in effetti lascia sconcertati la sua posizione. Vero è che un giocatore come Eriksen se riuscisse ad adattarsi in quel ruolo diverrebbe uno dei più registi più tecnici, specialmente del nostro campionato.

Il problema è che la sua visione, le sue incursioni, la sua fantasia, probabilmente rischierebbero di essere limitate se attuate in un raggio d’azione così lontano dalla porta avversaria. Forse sarebbe meglio sfruttarlo come una mezz’ala alla Hamsik come nel Napoli di Sarri: che parta dietro, che non giochi spalle alla porta e che, soprattutto, sia in grado di innescare la Lu-La.

Il danese l’ultima fiamma di un mercato noioso

Dzeko
Dzeko

Finalmente tra qualche giorno si spegnerà un mercato che di bello e di emozionante ha avuto ben poco. Poche voci, ma soprattutto colpi non proprio esaltanti. Se paragonati ai colpi di mercato dello scorso gennaio, che videro come protagonista lo stesso Eriksen, questo mercato è sembrato un po’ il gemello cattivo di quello passato.

Leggi anche>>> Calciomercato, dall’Inghilterra: il figliol prodigo  non è Eriksen

Con il ritiro di un giocatore come Eriksen dal mercato, l’attenzione ora si sposta tutta su un altro, Edin Dzeko, che sembra in rotta con il proprio ambiente, ma anche qui di incertezze ce ne sono molte e di voci di tante. Quale sarà il futuro del bosniaco e cosa ci riserverà il finale di mercato di questa stagione? Si attendono sviluppi.