Matteo Renzi in conferenza stampa: si dimettono le ministre di Italia Viva

La conferenza stampa di Matteo Renzi rende ufficiale la crisi di governo: tutti gli esponenti di governo di Italia Viva si dimettono.

matteo renzi conferenza stampa crisi governo dimissioni
Il senatore Matteo Renzi (Getty Images)

Matteo Renzi ha annunciato le dimissioni delle ministre Teresa Bellanova ed Elena Bonetti dal governo. Questo rende ufficiale la crisi di governo, con Italia Viva che abbandona la compagine della maggioranza. L’ex presidente del Consiglio ha parlato di coraggio necessario per presentare le proprie dimissioni, che però sono necessarie.

Da mesi infatti il paese sta affrontando una crisi senza precedenti, davanti a cui il senso di responsabilità impone di impegnarsi senza nascondere i problemi. Il senatore fiorentino ha affermato che bisogna essere consapevoli che serve dare risposte. I temi principali che hanno determinato la crisi sono quelli legati alla sanità, alla scuola e allo sviluppo del paese. La pandemia, secondo Renzi, non può essere una scusa per evitare di rispettare le regole democratiche.

LEGGI ANCHE >>> Di Battista contro Renzi e Italia Viva: “Pensano solo a poltrone e potere”

Renzi, la crisi è definitiva: tre i punti fondamentali

matteo renzi conferenza stampa crisi governo dimissioni
Il senatore Matteo Renzi (Getty Images)

I tre punti cardine da affrontare sono tre, esposti dalle ministre e dal sottosegretario Ivan Scalfarotto in una lettera a Conte. La prima questione è di metodo: questo governo infatti sarebbe nato contro Matteo Salvini dopo la sua richiesta di pieni poteri. Oggi però i metodi del governo guidato da Giuseppe Conte hanno reso impossibile continuare su questa strada.

La seconda questione è di merito. Non si può infatti, secondo Renzi, tenere un governo in piedi solo per affrontare una pandemia. L’Italia è il paese che più sta patendo la crisi legata al Covid-19. La terza questione è quella sul Recovery Plan, su cui Italia Viva ha condotto una battaglia per mesi. Il mancato ricorso al MES infatti sarebbe una questione ideologica che non troverebbe giustificazioni.

Crisi di governo, possibile un governo Conte-ter?

Le dimissioni di Elena Bonetti, Teresa Bellanova e Ivan Scalfarotto dal governo Conte-bis ufficializza una crisi di governo che, secondo Renzi, andrebbe avanti da mesi. Oggi però il senatore Matteo Renzi non esclude la possibilità di un terzo governo guidato da Giuseppe Conte. Italia Viva potrebbe decidere di dare un appoggio esterno al nuovo esecutivo, avendo già dichiarato di voler sostenere il decreto Ristori e altre riforme urgenti.

Renzi ha ribadito con forza la fiducia sua e del suo partito nel presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che dovrà agire da garante. L’invito di Renzi al presidente del Consiglio è quello di seguire la “liturgia democratica“, cioè portare la crisi in Parlamento e rimettere la legislatura nelle mani dei parlamentari.