Covid19, parla Fontana: “Stiamo per entrare in zona rossa”

Novità sul fronte Covid19, Fontana parla a Skytg24, annuncia di stare avviando l’entrata in zona rossa, l’indice è troppo alto. 

lockdown Lombardia
lockdown Lombardia (Getty Images)

Fontana ha parlato a Skytg24 annunciando che è troppo tardi, bisogna attuare l’entrata in zona rossa, l’indice è impennato. Dopo le discussioni del governo sul da farsi dei prossimi giorni, sembrerebbe che questa sia l’ultima settimana con poche restrizioni, l’indice continua a salire.

Se fino a venerdì la situazione sarà allentata, si ripartirà con un fine settimana arancione, ma ad allertare di più è l’imminente zona rossa. Ci sarà la solita divisione a zone che segue i dati variabili. Per alcune regioni arriverà un altro periodo nero, i contagi sono troppi, non si capisce come sia possibile che la curva epidemiologica continui incessantemente a crescere.

Gli scienziati hanno additato gli italiani per aver passato comunque le feste in famiglia, spostandosi a volte anche in grandi gruppi. Sappiamo bene che il paese è sul filo del rasoio, le troppe restrizioni stanno rendendo irrequieto il popolo, soprattutto la fetta che continua a non riuscire a lavorare. La situazione non sembra migliorare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>Stop alle vaccinazioni in Campania, De Luca: “Abbiamo finito le dosi…”

Fontana avverte “stiamo per entrare in zona rossa”

Fontana
Fontana (Getty Images)

In Lombardia proprio la scorsa settimana l’indice Rt si è innalzato a 1,24, la situazione non è più contenibile. “Considerando i nuovi parametri ci stiamo sicuramente avvicinando alla zona rossa“, ha spiegato il presidente della Lombardia Attilio Fontana.

LEGGI ANCHE >>Covid19: scoppiano i casi in California, ecco i dati

Purtroppo poi ricorda che la zona rossa prevede la chiusura delle scuole, sarebbe un serio problema invertire il senso di marcia dopo che è stato dato l’ok alle riaperture per i più piccoli. La situazione emergenziale “potrebbe invertirsi, me lo auguro” conclude il Presidente e poi continua “ma purtroppo dobbiamo tener conto del fatto che al momento stiamo peggiorando in tutti i parametri“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.