Covid-19: team di esperti dell’Oms vola in Cina

Covid-19, continuano a crescere in modo esponenziale i contagi mondiali, il team di esperti dell’Oms volerà in Cina. Saranno fatte più indagini sull’origine.

aeroporto in Cina
aeroporto in Cina (Getty Images)

Ha superato quota 90 milioni il numero dei casi di contagio da Covid-19. Questi sono i dati registrati da inizio pandemia ad oggi, di cui 49,9 milioni guariti e 1,93 milioni di decessi. A renderlo noto è l’Università americana Johns Hopkins. 

Visto l’ingente crescita di casi l’oma ha deciso di volare in Cina per fare più indagini sull’origine. Un team di esperti farà ricerche più approfondire per velocizzare gli studi su questo nuovo male mondiale.

Il Paese più colpito al mondo dal Covid-19 sono gli Stati Uniti, con 22,3 milioni di contagi e 373 mila decessi. A seguire poi l’India e il Brasile. In Russia nelle ultime ore si sono registrati 23.315 nuovi casi, lo riporta il centro operativo anti-coronavirus. Anche la Cina, che sembrava fosse uscita dalla situazione, ha di nuovo un numero ingente di contagi, ieri erano già più di 100, dopo tre mesi che non aveva numeri.

LEGGI ANCHE >>Covid19: scoppiano i casi in California, ecco i dati

Covid-19: i numeri crescono e l’Oms vola in Cina

In arrivo in CIna
Oms in arrivo in CIna (Getty Images)

Il team di esperti dell’Oms sarà in Cina da giovedì 14 gennaio, per accertare le origini del Covid-19 e fare ricerche più approfondite sul campo. Lo ha riferito la Commissione sanitaria nazionale di Pechino. Il team internazionale di 10 esperti “condurrà ricerche congiunte in cooperazione sulle origini del Covid-19 insieme agli scienziati cinesi“.

Potrebbe interessarti anche >>Covid19: parla Fontana: “Stiamo per entrare in zona rossa”

La missione era attesa già da tempo, ma nonostante alcuni esperti fossero già in viaggio e anche arrivati in Cina, Pechino non diede il via libera.  Il direttore dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha subito lanciato una critica dicendosi “molto deluso” per l’evoluzione degli eventi. La risposta da parte della Cina è arrivata abbastanza velocemente, tanto che si è deciso il volo alla metà del mese, tra qualche giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.