Roberto Maroni è stato dimesso, proseguono gli accertamenti

Roberto Maroni è stato dimesso dall’ospedale di Varese. Verrà portato all’ospedale di Milano per ulteriori accertamenti.

Roberto Maroni
Roberto Maroni (Getty Images)

Roberto Maroni,  ex governatore lombardo, era stato ricoverato all’ospedale di Varese dopo essersi sentito male a casa sua. Il malore lo aveva fatto sbattere per terra e perdere i sensi. E’ stato subito ricoverato per degli accertamenti.

Il trauma della caduta ha riportato segni sul viso e vicino alla testa ma l’ospedale ha rassicurato che non sono escoriazioni gravi. Matteo Salvini ha subito inviato gli auguri di buona guarigione, sottolineando di stargli vicino con il pensiero.

Il governatore ha passato molte ore in ospedale per essere certo della sua situazione clinica. Arrivano le notizie che attestano sia stabile. Infatti appena arrivato all’ospedale ha subito ripreso i sensi. E’ rimasto vigile per il resto del tempo così che l‘ospedale ha deciso di dimetterlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>Roberto Maroni ricoverato d’urgenza, ecco cosa è successo

Proseguono gli accertamenti all’ospedale di Milano

Ospedale
Ospedale (Getty Images)

Nonostante l’ospedale di Varese abbia definito il politico fuori pericolo, per precauzione continueranno gli accertamenti all’ospedale di Milano. Il ricovero avverrà all’Istituto Neurologico Besta di Milano dove verrà controllato più accuratamente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>Covid, in arrivo un nuovo decreto: cosa si può fare in zona rossa

Da quello che sappiamo Roberto Maroni è in attesa di ulteriori accertamenti medici per comprendere l’origine dello svenimento“. Così riferiscono fonti della Lega di Varese che sono state contattate da Italpress dopo la notizia del malore dell’ex governatore della Regione Lombardia.

Da quanto si apprende sarebbe stato un incidente non troppo preoccupante, infatti i medici hanno affermato: “ha battuto lievemente la testa, nella caduta, non causata da un incidente, ma da uno svenimento“.

Dopo il ricovero a Varese, però, non ha dato segni di successivi malori, il controllo che verrà fatto a Milano sarà solo un accertamento più specifico per rimanere sicuri sul fatto che non siano stati problemi neuronali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.