Alici sott’olio | Allarme contaminazioni: non consumarle, lotti ritirati in grandi quantità

Alici sott’olio: attenzione ai barattoli in dispensa. Sono state rinvenute delle larve in molti lotti, ora ritirati dal mercato.

Il pesce è sicuramente uno degli alimenti a base animale più salutare e consumato sulle tavole degli italiani.

alici sott'olio direttanews.com
alici sott’olio (fonte youtube)

Molto spesso i consumatori prediligono il pesce fresco, suscettibile però ad una rapida degradazione. Si rivela quindi vantaggioso stoccare in dispensa scorte di tonno, sardine e alici in lattina o in vetro, solitamente conservate sott’olio. In particolare, le alici costituiscono un alimento assai ricco di nutrienti, e dal moderato apporto calorico. Possono essere gustate a crudo, inserite come farcitura di pizze e focacce, nonché marinate o fritte assieme ad altre preparazioni di origine ittica.

Nelle ultime ore, però, il Ministero della Salute ha diramato un alert tassativo: molti lotti di alici sott’olio sono stati ritirati dal mercato per sospetta contaminazione da larve Anisakis.

Alici sott’olio: ecco il lotti da restituire ai punti vendita

Le larve Anisakis sono parassiti che popolano abitualmente l’apparato digerente di pesci, molluschi e mammiferi marini.

alici sott'olio direttanews.com
alici sott’olio (fonte pexels)

Questi nematodi possono provocare nell’essere umano una severa infezione, che prende il nome di Anisakidosi, e si manifesta soprattutto in caso di ingestione a crudo. I sintomi più facilmente ravvisabili sono: nausea, vomito, crampi addominali, diarrea, febbre e disturbi gastrici.

Vediamo perciò quali sono i lotti potenzialmente contaminati da queste comuni ma pericolose larve. Il Ministero della Salute ha individuato due aziende produttrici che, durante il processo produttivo, hanno rilevato la presenza di Anisakis nelle alici sott’olio.

La prima è Opramolla Mario Eredi, in vaschette da 200 grammi con i numeri di lotto 171022, 271022, 071122 e 221122, e le scadenze 17/04/2023, 27/04/2023, 07/05/2023 e 22/05/2023. La seconda, invece, è Artigiana Sud, in vaschette da 1 kg e 200 grammi, con i numeri di lotto 121022, 171022, 201022, 241022, 261022, 271022, 071122, 081122, 141122, 161122, 221122 e 241122, e le scadenze 12/04/2023, 17/04/2023, 20/04/2023, 24/04/2023, 26/04/2023, 27/04/2023, 07/05/2023, 08/05/2023, 14/05/2023, 16/05/2023, 22/05/2023 e 24/05/2023.

Le alici sott’olio prodotte dall’azienda Artigiana Sud Srl sono state per la maggior parte restituite allo stabilimento di via Acquavitari 33-35, a Scafati, in provincia di Salerno (marchio di identificazione IT 2336 CE).

In caso di rinvenimento tra gli acquisti recenti, consigliamo ovviamente di restituire al punto vendita le confezioni incriminate. Il personale dedicato provvederà ad effettuare il dovuto rimborso, corrispondendo la somma precedentemente spesa.

Ricordiamo infine che, grazie ai severi controlli di qualità, le allerte alimentari sono una casistica piuttosto diffusa. È buona norma, quindi, visitare con regolarità il sito del Ministero della Salute, al fine di usufruire sempre di notifiche aggiornate in tempo reale.