“Brutte, grasse, schifose!”: adesso anche body-shaming, Alfonso Signorini sconvolto

La situazione al GF Vip è letteralmente fuori controllo: dopo gli insulti razzisti, adesso anche body-shaming, roba da non credere

Alfonso-Signorini
Alfonso-Signorini (Screenshot)

Sono giorni che non si parla d’altro della litigata all’interno della casa del GF Vip che ha visto come protagonisti gli insulti di Lulù e di Katia Ricciarelli. Le due concorrenti si sono lasciate prendere dall’esasperazione: dopo più di tre mesi non deve essere facile mantenere la calma con la pressione h24 delle telecamere.

Lulù si è rivolta a Katia con parolacce ed insulti, dall’altra parte la cantante si è difesa con un’infelice uscita razzista che non è affatto piaciuta al pubblico. I due schieramenti hanno fatto sì che gli autori prendessero la situazione in mano con diverse riunioni per discutere sul da farsi.

Secondo Alfonso Signorini gli autori stanno perdendo il controllo della situazione e i gieffini di quest’anno non sembrano avere affetto e rispetto l’uno nei confronti dell’altro.

Neanche il tempo di prendere provvedimenti per gestire quest’ostica situazione, che all’interno della casa la situazione continua a peggiorare, vediamo cosa è successo questa volta.

Potrebbe interessarti anche >>Love is in the air anticipazioni: regalo inaspettato, il gesto è commovente

Alfonso Signorini sotto shock, dal razzismo al body-shaming: quest’anno non c’è rispetto

Nathaly e Soleil (Screenshot)
Nathaly e Soleil (Screenshot)

“Ancora che vi misurate i fianchi? La lingua vi dovete misurare!! Brutte, grasse schifose“, queste le parole utilizzate da Nathaly mentre le altre concorrenti si misuravano il girovita.

L’influencer era sul letto con Soleil che è scoppiata a ridere a crepapelle per il triste sfottò della donna. Il pubblico ha repostato il video su tutti i social e l’indignazione è tornata più forte che prima.

Potrebbe interessarti anche >>“Questo pubblico di zoccole”: Katia Ricciarelli indiavolata, scoppia la rivoluzione

Perché anche in questo caso nessuno ha preso provvedimenti? Ma soprattutto, perché nessuno pensa al fatto di stare in tv con le telecamere e i microfoni accesi h24?

Aspetteremo l’intervento di Alfonso Signorini anche per quest’altro problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.