GF Vip, ferito dalle accuse scatenate dalla sua confessione: “Non cercavo visibilità”

L’ex gieffino Enrico Silvestrin ha parlato nelle scorse settimane delle molestie subite in gioventù, ma la reazione del web non è stata quella sperata.

GF VIP Enrico Silvestrin molestie web
Enrico Silvestrin – Fonte: Screenshot

Qualche settimana fa Enrico Silvestrin, attore, conduttore ed ex concorrente del Grande Fratello Vip nel 2018, ha confessato di aver subito agli inizi della propria carriera delle molestie sessuali; l’argomento ha fatto molto scalpore e il web se l’è presa con la vittima.

Silvestrin aveva spiegato di essere stato importunato da un regista teatrale quando aveva appena 18 anni; l’uomo oggi ricoprirebbe un incarico politico importante. Il pubblico però non ha reagito con messaggi di solidarietà come spesso accade con le donne.

Da uomo l’attore ha ricevuto più messaggi di odio che di comprensione ed è stato accusato di averne parlato solo per cercare un po’ di visibilità. Così Enrico Silvestrin è tornato a Storie Italiane per mettere in chiaro le cose.

LEGGI ANCHE >> “Fai schifo”: Michela Giraud a Le Iene, un gesto liberatorio per asfaltare gli hater

La reazione del web

GF VIP Enrico Silvestrin molestie web
Enrico Silvestrin con la propria compagna – Fonte: Instagram

Enrico Silvestrin ha spiegato quali sono state le reazioni del web nei suoi confronti dopo aver raccontato la sua storia e ha precisato di aver semplicemente risposto ad una domanda e di non averlo rivelato né per liberarsi di un peso né per cercare visibilità.

“La storia degli abusi risale al 90 o al 91, a stento avevo 18 anni, non avevo nulla da dover tirare fuori, l’ho detta così perché mi è stata posta una domanda, ma sul web si è scatenato tutto, mi è stato detto che ho denunciato le molestie per avere visibilità”, ha spiegato.

LEGGI ANCHE >> “Stavamo per perderci”: Vittoria Belvedere svela il retroscena, una crisi matrimoniale tremenda

In seguito l’attore è tornato a parlare dell’episodio. “Ricordo che nel cuore della notte mi sono svegliato con una persona che pensavo fosse in un’altra stanza che mi toccava; la mia reazione è stata di paralisi. Non ho mai parlato di questo perché me ne sono vergognato, ho pensato che essendo andato lì, in quel contesto, gli avevo dato modo di fare quello che ha fatto”, ha detto.

Silvestrin dice di aver superato l’accaduto, ma di essersi sentito ferito dalla reazione della gente. L’ex gieffino ha poi spiegato che proprio mentre si trovava nella casa del GF Vip, il suo molestatore lo definì “un eterofrocio”. Con una breve ricerca sul web si può facilmente scoprire come a pronunciare queste parole fu Nino Spirlì.

Impostazioni privacy