Sciopero generale, giovedì 16 dicembre: chi si ferma e in quali fasce orarie

I sindacati hanno indetto un nuovo sciopero per giovedì 16 dicembre; vediamo insieme chi sarà interessato e in quali momenti della giornata.

Sciopero
Sciopero [Fonte Paxabay]
È notizia di queste ore che i sindacati  Cgil e Uil hanno indetto un nuovo sciopero per giovedì 16 dicembre; sarà generale ma pur sempre molto contenuto, essendo arrivata la richiesta di circoscrivere l’evento alle categorie di lavoratori che non hanno scioperato di recente.

Per questo infatti il settore scolastico non sarà coinvolto, essendo già stato interessato da agitazioni il 10 dicembre. Allo stesso modo saranno esclusi anche sanitari e RSA, dal momento che l’emergenza sanitaria è ancora in corso. Vediamo dunque in quali città avverranno gli scioperi e cosa interesserà nel dettaglio.

LEGGI ANCHE>> Ilary Blasi, la rivelazione imbarazzante di Fabrizio Corona: un retroscena da arrossire

Sciopero del 16 dicembre: tutti i dettagli

Sciopero
Sciopero [Fonte Paxabay]
Si tratta quindi di uno sciopero piuttosto circoscritto quello previsto per il 16 dicembre, proprio per evitare categorie e singole società già colpite negli ultimi 10 giorni. Esclusi quindi scuola, sanità e uffici postali per iniziativa dei sindacati. Per quanto riguarda le città che saranno soggette agli scioperi si parla di Milano, Palermo, Cagliari e Bari e in questi contesti a scioperare saranno soprattutto i lavoratori delle aziende di pubblica mobilità.

Per questo si prevedono infatti alcuni rallentamenti nel trasporto pubblico; di nuovo escluse alcune le linee aeree e portuali, che invece sciopereranno autonomamente il giorno 17 dicembre. Anche in questo caso comunque sono previste delle regole generali che possano garantire il servizio minimo; per quanto riguarda i voli nelle fasce orarie dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21. Nelle altre fasce dunque non saranno garantiti i voli internazionali o necessari.

LEGGI ANCHE>> “Ecco cosa non sapete di lei”: attacco a Soleil Sorge, incredibili rivelazioni dell’ex naufraga

Anche per il trasporto locale e ferroviario sono previste della fasce per garantire lo spostamento di pendolari e altre categorie; per i dettagli delle singole zone si consiglia di verificare le informazioni sui singoli siti delle aziende locali, ma orientativamente sono garantire 3 ore nella fascia mattutina e 3 in quella pomeridiana. A Roma ad esempio Atac ha programmato uno sciopero ma sono garantite le fasce delle 8.30 e dalle 17.00 alle 20.00. Lo stesso accadrà a Milano, dove invece gli orari in cui si fermerà il servizio sarà dalle 8.45 alle 15 e poi dalle 18 in poi.

Impostazioni privacy