Claudio Amendola, la malattia della moglie: un dramma senza fine

La moglie di Claudio Amendola, Francesca Neri, è appena uscita dalla fase più buia della propria malattia ed adesso è pronta a raccontare la propria esperienza.

Claudio Amendola moglie Francesca Neri malattia
Claudio Amendola e Francesca Neri, 2008 – Fonte: Getty Images

Francesca Neri è la moglie dell’attore Claudio Amendola; i due sono insieme da fine anni ’90, ma si sono sposati solamente nel 2010, dopo aver già messo al mondo un figlio, Rocco, nel 1999. Anche la Neri era un’attrice dalla carriera invidiabile, finchè nel 2016 non è stata costretta a lasciare il cinema a causa dei suoi problemi di salute.

La moglie di Amendola infatti soffre di una fastidiosa malattia cronica che ha reso la sua vita un vero e proprio incubo, costringendola a passare chiusa in casa la maggior parte del suo tempo. La pandemia, con il realitvo lockdown, per lei è stata in un certo senso una consolazione, perché in quel momento tutti si trovavano nella sua stessa situazione.

In alcune interviste recenti sia Claudio che Francesca hanno parlato di questo doloroso aspetto della propria vita, raccontando, da entrambi i punti di vista, cosa significa per loro questa esperienza. Vediamo cosa hanno detto.

LEGGI ANCHE >> “Ci ha preso per il c*lo”: bomba sull’Isola dei Famosi, rivelazione da non credere

La malattia di Francesca

La malattia che ormai da anni tormenta Francesca Neri è la cistite interstiziale; da questo tipo di disturbo non si guarisce e si può solo tenerne più o meno sotto controllo i sintomi. La fase acuta per Francesca è durata tre anni: “È durata tre anni la fase acuta, non ne sono fuori, non si guarisce; solo impari a gestirla e a non provocarla in modo che non sia invalidante. Ho trovato un equilibrio, devo imparare a difenderlo. Ho cominciato a privarmi di cose che potevano scatenare una reazione: l’aria condizionata, il caldo, certi cibi”, ha spiegato.

Ad un certo punto però la situazione era diventata così insostenibile che l’attrice ha persino pensato al suicidio: “Ho accarezzato l’idea del suicidio. Ho passato mesi a giocare a burraco online di notte. Il mio lockdown è durato tre anni. E quando è arrivato per tutti, con la pandemia, sono stata meglio perché condividevo la situazione degli altri”, ha raccontato

LEGGI ANCHE >> Luciano Punzo, incredibile notizia dopo Temptation Island: “Era tutto finto”

Ovviamente anche per Claudio Amendola la malattia della moglie è una grande sofferenza; starle accanto nel momento peggiore non è stato semplice, ma lui è sempre rimasto vicino a sua moglie incoraggiandola con orgoglio.“Non ha una malattia chiara, ma ha una difficoltà nel vivere le sue giornate e un dolore fisico enorme, ma anche nella malattia, cerca la forza per stare bene. Ne ha parlato nel suo libro che presenterà presto. L’ho letto e ho pianto tanto. Ha grande intelligenza e coraggio. Il racconto che fa dei suoi ultimi anni di vita è coraggioso”, ha spiegato lui in una recente intervista.