“Io e Fedez ridicoli?”: Orietta Berti sale in cattedra, famoso collega asfaltato

Da un collega arrivano critiche ad Orietta Berti per il suo brano Mille, che la vede insieme a Fedez e Achille Lauro. Lei però non ci sta.

Orietta Berti
Orietta Berti [Screenshot Domani è un altro Giorno]
Mille sta per ricevere il suo quarto disco di platino, stando a quanto racconta la Berti in un lunga intervista al settimanale Confidenze ed è uno dei brani più ascoltati e scaricati dell’estate. Lo ha descritto come un singolo piacevole, leggero, che proietta chi l’ascolta in un clima vacanziero. Da questo il suo incredibile successo.

Non c’è spazio, insomma, per le critiche che le sono state rivolte da un suo famoso collega, che ha sparato a zero su tutta la musica attuale e ha la coppia Berti-Fedez ridicola. La Berti lo ha asfaltato dati alla mano, ricordando anche che dopo la terribile situazione sanitaria che abbiamo – e stiamo ancora – combattendo, c’è bisogno di quella leggerezza che il suo singolo concede.

LEGGI ANCHE>> Fedez e il suo sorprendente percorso scolastico: ecco il suo titolo di studio

Orietta Berti: “Preferisco far ridere invece che piangere!”

Orietta Berti, Sanremo 2021
Orietta Berti, Sanremo 2021 (Instagram)

La replica di Orietta Berti al collega Umberto Tozzi è veramente da applausi; quest’ultimo, di recente, ha sparato a zero su tutto il panorama musicale italiano e si è soffermato anche sulla coppia Fedez-Berti per permettersi una critica veramente pesante. Tozzi ha infatti ribadito che non solo Mille è brutta, ma che i due sono ridicoli.

Orietta però non ha incassato il colpo in silenzio, ha colto l’occasione di un’intervista per bacchettare duramente il collega. “Preferisco far ridere invece che piangere! E poi è un gran successo, c’è poco da criticare. E’ il brano più ascoltato e lo cantano tutti” replica implacabile la Berti.

LEGGI ANCHE>> “Non ho ancora firmato”: Orietta Berti spiazza tutti, potrebbe ripensarci

La cantante ha anche ricordato di aver ottenuto una critica davvero favorevole da Ornella Vanoni, la quale ha ammesso che in tanti anni di carriera non ha mai visto un tale successo radiofonico. Le chiacchiere, dunque, stanno a zero per la Berti, che lascia letteralmente parlare i numeri al suo posto; 3 dischi di platino e un altro in arrivo sono sintomo di successo e di fronte a questo ogni critica dovrebbe crollare.