Draghi studia il piano per la ripresa della scuola: mascherine e tamponi, tutte le novità

In queste ore si cerca di trovare la perfetta quadratura del cerchio in previsione del ritorno tra i banchi: ecco tutte le novità stabilite.

Scuola (Getty Images)
Scuola (Getty Images)

Sono giorni difficili questi, perché urge una soluzione definitiva per permettere agli studenti il tanto discusso ritorno tra i banchi. Per scampare il più possibile il pericolo DaD – osteggiata da insegnati, politici e studenti – il Governo Draghi ha stabilito delle nuove regole per tutti gli studenti dai 6 anni in su. Le novità riguardano prevalentemente l’uso delle mascherine – specificando meglio come per per chi – e i tamponi; escluso il Green Pass, al momento, poiché gli studenti under 12 non hanno ancora la possibilità di effettuare il vaccino.

LEGGI ANCHE>> Green Pass obbligatorio, le nuove regole dal 1° settembre: ecco cosa cambia

Governo Draghi: tutte le novità per il ritorno a scuola

scuola aperta estate governo piano bianchi draghi
Un’aula durante l’epidemia di Covid (Getty Images)

Questa mattina si è tenuto il Consiglio dei Ministri e subito dopo il presidente Mario Draghi ha illustrato alla stampa tutte le novità stabilite in tema Covid. Al centro dell’attenzione c’è ancora una volta la scuola, al momento l’argomento più delicato – visto che le riaperture sono previste per il 13 Settembre.

Si cerca di eliminare totalmente il rischio DaD, osteggiata aspramente da ogni parte; lo strumento che ha fatto tanto discutere, infatti, sarà l’ultima risorsa in caso di passaggio in zona arancione o rossa, ma anche in questo caso potrebbe non scattare subito.

LEGGI ANCHE>> GF VIP 6, aveva rifiutato ma ci ha ripensato: ritorno clamoroso nella casa

Per scampare il pericolo, il governo ha predisposto delle nuove regole da rispettare nel corso dei prossimi mesi; si parla soprattutto di mascherine e tamponi e i diretti interessati sono questa volta gli studenti a partire dai 6 anni di età. Al momento, infatti, non è possibile istituire l’obbligo del Green Pass per tutti gli studenti, poiché per gli under 12 non ci sono ancora evidenze scientifiche per il vaccino più adatto per la fascia d’età in esame.

Come hanno scelto, dunque, di muoversi i ministri in questo difficile contesto? Ribadendo l’obbligo delle mascherine per gli studenti dai 6 anni in su, soprattutto in aula; sarà possibile togliere lo strumento solo a mensa e nell’ora di educazione fisica. Tuttavia se le regole fossero rispettate alla lettera, le scuole potrebbero decidere di evitare la mascherina per gli studenti più piccoli.

Per quanto riguarda i tamponi, invece, la situazione è leggermente più complicata. Non essendo possibile effettuare controlli a tappeto – a causa del numero eccessivo di studenti – ogni 15 giorni saranno effettuati dei test in quelle che sono state chiamate scuole sentinella; il personale medico sanitario effettuerà il test direttamente nella struttura scolastica su base volontaria. I genitori saranno tenuti – se vogliono sottoporre i figli al controllo – alla firma di un modulo e il test sarà effettuato con campione salivare. Questo però fino a Novembre o Dicembre, momento in cui per i genitori sarà possibile effettuare il test da casa.