“Troppo semplice parlare di cosmetici”: la replica di Rosalinda Cannavò, blogger asfaltata

Rosalinda Cannavò è spietata: attacco diretto alla blogger, si difende dagli insulti dei suoi followers

Rosalinda Cannavò
Rosalinda Cannavò (Instagram)

Non c’è pace per l’ex gieffina Rosalinda Cannavò. L’attrice ormai è un’influencer a tutti gli effetti ma il suo pubblico continua ad insultarla e lei non si dà per vinta.

Si sa, esponendosi sui social è facile ricevere critiche, ma dall’altra parte è anche vero che non sempre il diretto interessato ha voglia di rispondere alle accuse: fa parte del prezzo da pagare e chi riesce a raggiungere il successo mediatico conosce le dinamiche.

Rosalinda invece no, non vuole stare in silenzio, preferisce scontarsi giornalmente ma rendere pubbliche le accuse che riceve. E’ questo quello che è successo ancora una volta, sul suo canale Instagram, ma vediamo nello specifico cosa è successo.

Potrebbe interessarti anche >>Al Bano prepara il ritorno col botto: scende in pista, ruolo da re assoluto

Rosalinda Cannavò si sfoga, attacco alle blogger

Rosalinda Cannavò
Rosalinda Cannavò (Instagram stories)

L’ex gieffina aveva condiviso con i suoi followers l’idea di voler congelare i suoi ovuli. Dopo ben 7 anni di amenorrea (l’assenza del ciclo mestruale), Rosalinda Cannavò ha voluto aprire una parentesi su questa tematica importante.

La dichiarazione ha creato il panico, Rosalinda si è sentita attaccata e ha preferito sfogarsi attraverso le Instagram Stories per riflettere sulla questione.

Molto spesso è semplice limitarsi a parlare di blush, mascara o cosmetici perché non si possono ricevere attacchi. E’ sempre più difficile invece esporsi su temi così importanti” ha spiegato l’influencer mandando una frecciatina a tante colleghe.

Poi ha continuato così: “Dal momento in cui io decido di donare una mia parte alle persone che mi seguono lo faccio perché so di cosa sto parlando”. Libera di condividere le sue scelte, l’ex gieffina ha spiegato di volersi aprire agli altri nonostante sia più difficile e comporti le critiche.