“Selvaggia Lucarelli? Turista capricciosa”: la giornalista sotto attacco, scoppia il caso

E’ esplosa una bomba su Selvaggia Lucarelli, rea di aver raccontato la sua pessima vacanza a Noto. Il sindaco replica e la attacca così.

Noto, video di Selvaggia Lucarelli
Noto, Sicilia, Video di Selvaggia Lucarelli su Twitter (Screenshot Twitter)

Le bombe di Selvaggia Lucarelli infiammano il Ferragosto. La nota giornalista e scrittrice ha denunciato alcuni disservizi della città di Noto, che l’ha ospitata durante una breve vacanza.

Con tanto di video dal telefonino, la Lucarelli dai social punta il dito su spazzatura, Tari evasa, mancanza di corrente elettrica e soprattutto la mancanza di pronte risposte da parte del comune e delle società come Enel alle quali si è rivolta.

In queste ore la polemica lascia strascichi ovunque, dalla carta stampata ai social. E proprio su Twitter, dopo il suo racconto denuncia a proposito di ciò che non va, sono fioccati decine e decine di commenti di utenti a suo favore, che hanno condiviso la stessa esperienza.

Il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, ha immediatamente replicato pubblicamente, avvertendola di non macchiare la reputazione della sua comunità per un singolo sfortunato caso.

Ma non è finita qui, il botta e risposta continua anche in queste ore e la polemica pare non sedarsi per nulla.

LEGGI ANCHE>>>Justin Bieber: depressione, fede, matrimonio, salvezza. Un percorso emozionante

“Selvaggia Lucarelli è solo capricciosa”

Selvaggia Lucarelli
Selvaggia Lucarelli, intervista Domenica In 2018 (Screenshot YouTube)

Il sindaco di Noto ha difeso la sua comunità e poi ha attaccato la giornalista:

Le scrivo a nome di una comunità che si ritiene, proprio come lei cara signora Lucarelli, offesa e tradita. Una disavventura può mai arrivare a mortificare una comunità che l’ha accolta a braccia aperte ?

L’opinione di Selvaggia è però stata condivisa largamente sui social e i suoi lettori trovano inutile e riduttivo, trattarla come una turista capricciosa che si sta lamentando.

POTREBBE PIACERTI ANCHE>>>Elettra Lamborghini, critica velenosa: il giornalista lancia una stoccata

Dovrebbe essere suo dovere dialogare con chi denuncia i problemi locali, non liquidarlo come un turista capriccioso che si tiene buono facendolo chiamare dal miglior ristorante di Noto per fargli offrire un pranzo. Invito di cui la ringrazio, ma che ho rifiutato cordialmente proprio per sentirmi libera di raccontare la verità.

Difficile asfaltare o zittire la Lucarelli, che esprime liberamente il suo pensiero e come detto spesso nelle interviste, lo fa senza timore delle conseguenze lavorative.

Non pranzeranno insieme dunque il sindaco e la giornalista, poiché per la Lucarelli questo viaggio siciliano è stato davvero surreale. La polemica è ancora aperta e staremo a vedere se seguirà una riflessione più profonda, dopo questo caso scoppiato a Noto, oltre alle frecciatine delle ultime ore.