Raffaella Carrà e i ricordi dal passato: quella volta che Maradona finì in prigione per lei

Maradona e Raffaella Carrà si conoscevano da tanto tempo, ma il loro primo incontro era stato molto speciale.

Raffaella Carrà Maradona
Raffaella Carrà – Fonte: Instagram

Sono passati oltre 10 giorni dalla scomparsa di una delle donne più amate dello spettacolo italiano, Raffaella Carrà. Da tutto il mondo sono arrivati messaggi di affetto per questa straodinaria signora della tv e tutti gli esponenti del settore hanno voluto a loro modo ricordare e salutare la collega.

In seguito alla morte di Raffaella sono state rispolverate numerose notizie sul suo conto, andando a ripescare le interviste fatte in questi anni ed una in particolare ha fatto tornare alla luce un episodio divertente ed incredibile che riguarda lei e un altro grande personaggio che ci ha lasciato lo scorso novembre.

Nella sua ultima intervista con Il Messaggero, Raffaella Carrà ha parlato dell’amicizia che la legava al grande campione Diego Armando Maradona e di come un giorno, quando era ancora un ragazzino, finì nei guai proprio a causa sua.

LEGGI ANCHE >> “Voglia di dimenticare”: Alfonso Signorini si sfoga, messaggio da pelle d’oca

Maradona nei guai

La Carrà e Maradona erano amici di vecchia data anche perché  lei lo aveva ospitato più volte nei suoi programmi, come quando nel 1998 gli fece una sorpresa durante Carramba! facendogli rincontrare i suoi vecchi compagni di squadra del Napoli. In realtà però il loro primo incontro era avvenuto molto prima; era il 1979 e un Maradona diciottenne, come un fan sfegatato, tentò in ogni di modo di imbucarsi ad un concerto di Raffaella Carrà a Buenos Aires finendo nei guai con i poliziotti.

LEGGI ANCHE >> “Non è una passeggiata”: UeD, drammatico annuncio dell’ex protagonista

L’ho conosciuto in Italia quando lo invitavo ai miei programmi, ma la prima volta è venuto lui da me ed è pure finito in prigione. Io cantavo in una grande arena a Buenos Aires. Era il 1979. Lui avrà avuto 18 anni. L’arena era piena, non c’era più posto, ma lui tentò comunque di entrare per ascoltarmi. Disse ai poliziotti: ‘Non sapete chi sono io!’. Lessi questa storia il giorno dopo sul Clarin. Per colpa mia Diego aveva passato la notte in guardina”, raccontò Raffaella durante l’intervista.

In occasione della sua scomparsa, la donna rilasciò per lui un dolce messaggio per dirgli addio: “Caro, caro Amico mio soffro tanto e prego, ci hai lasciato troppo presto. Ti voglio bene”.