Green Pass in Italia, multe fino a 400 euro e chiusure dei locali: decisioni pesantissime

 In arrivo un bel giro di vite sul tema vaccini per il Covid-19 e Green Pass. Il governo italiano potrebbe prendere delle decisioni piuttosto pesanti.

Green Pass
Green Pass [Fonte GettyImages]
Nelle ultime ore, a causa dell’aumento dei contagi, il governo ha iniziato a studiare un nuovo piano per scongiurare il rischio di una nuova ondata. Un eccessivo aumento dei positivi costringerebbe a nuove chiusure di vario tipo – e in molti ora sono contrari a questo tipo di provvedimento. Al momento infatti l’unica arma davvero efficace è il vaccino, per cui si discute prevalentemente del Green Pass, il certificato di avvenuta vaccinazione.

LEGGI ANCHE>> Elisa Isoardi, prima il boom in TV, ora il colpo di scena: e adesso che succede?

Multe pesanti per i cittadini: le nuove regole sul Green Pass

Green Pass
Green Pass (Getty Images)

Che il Covid abbia ripreso a circolare in modo più insistente è un dato di fatto; guardando gli ultimissimi dati rilasciati dal Ministero della Salute e gli enti di monitoraggio della pandemia, è evidente che l’incubo non è ancora passato, anzi. Al momento si teme, infatti, una nuova ondata a causa della ripresa del turismo e delle attività quali ristoranti e locali. Nonostante questo, però, molti esponenti del governo – come lo stesso Speranza – cercano di allontanare il tema delle richiusure e riflettere, piuttosto, sul Green Pass.

Avendo individuato nel vaccino contro il Covid l’arma più potente, è importante incentivare i cittadini a procedere con questo percorso. Il certificato verde, in tal senso, sarà utile per individuare i cittadini vaccinati e consentire loro le normali attività.

Al momento si riflette sulle regole da proporre ai cittadini proprio in merito al Green Pass – tra chi sostiene e chi critica il modello francese. Ormai è però piuttosto evidente che è necessario rafforzare l’uso del certificato, sfruttandolo il più possibile. Dalle Ultime analisi è emerso che sarà necessario imporre l’esibizione del Green Pass in possibile occasioni di assembramento. Questo implica – tra palestre, stadi e concerti – anche i ristoranti, soprattutto perché presto si tornerà alle attività al chiuso.

LEGGI ANCHE>> Raffaella Carrà e i ricordi dal passato: quella volta che Maradona finì in prigione per lei

L’ultima ipotesi che il governo sta analizzando prevede anche la possibilità di multare i cittadini che usufruiranno del servizio al tavolo ma sono sprovvisti del certificato verde; allo stesso modo sarà multato anche l’esercente che non ha chiesto al cliente di esibirlo. Una soluzione piuttosto dura ma necessaria per poter scampare il rischio delle richiusure.

Tuttavia è necessario sottolineare che la soluzione al momento è piuttosto rischiosa poiché molte regioni non sono sufficientemente organizzate per accelerare sui vaccini. Gli ultimi dati, infatti, mostrano che la corsa ai vaccini si è rallentata notevolmente; benché tra questi ci sia chi ha scelto di non vaccinarsi, è evidente che molti non ne hanno invece avuto la possibilità a causa dell’organizzazione degli enti sanitari.

In tal senso, sarebbe una condanna ingiustificata impedire ai cittadini di uscire perché non vaccinati, se la colpa non è loro per la mancata vaccinazione. Se questo giro di vite deve avvenire, è necessario prima pensare ad un piano più efficace per mettere in condizioni più favorevoli i cittadini.