Achille Lauro, il primo Sanremo: svelato un retroscena impressionante

Ha avuto la fortuna di scoprire giovanissimo qual era il suo sogno, Achille Lauro, e la forza di realizzarlo con tanto impegno e dedizione.

Achille Lauro stress lavoro successo
Achille Lauro, Sanremo 2021- Fonte: Getty Images

Achille Lauro dalla sua partecipazione a Sanremo 2020 è diventato una nuova icona della nostra musica italiana. Gli elogi al suo talento e i paragoni con i grandi artisti si sprecano, ma anche le critiche di quella parte di pubblico che non lo capisce e lo ritiene più un personaggio che un cantante.

Eppure Lauro è capace di smuovere l’opinione pubblica con ogni sua esibizione e tanto basta per considerarlo un artista degno di nota. Ma come è diventato un idolo di oggi? Qual è la sua storia?

Ospite a Domenica In, il cantante ha raccontato a Mara Venier l’inizio della sua passione per la musica, scoperta quando era ancora un ragazzino, e le difficoltà che vi sono dietro il suo lavoro artistico, oltre le apparenze.

LEGGI ANCHE >> Malika Ayane, scambio di persona: un episodio assurdo

Un successo meritato

Cosa gli piaceva fare Achille Lauro lo ha capito subito: scriveva testi già alle scuole medie e anche se ancora non erano musica, lo sarebbero diventati presto. “A dodici anni mia madre mi trovava in camera mentre scrivevo poesie e testi. Era una sorta di autoanalisi, capivo chi ero, mi conoscevo. In quel momento non era musica, ma vita. Ho avuto la fortuna di capire subito cosa mi piacesse fare”, ha spiegato il cantante.

LEGGI ANCHE >> “Erano bellissimi”: Uomini e Donne, Ida Platano racconta il momento da sogno

Ed è stato fortunato Lauro per essere riuscito a trasformare la propria passione in un lavoro; di certo però non è stato tutto e solo merito della fortuna, ma anche di tanta fatica, sacrificio, determinazione. Il suo primo Sanremo per esempio, ha significato un passo davvero importante per il cantante, con un lavoro inimmaginabile dietro e una buona dose di stress che lo hanno portato addirittura a prendere 10 kg: “Ero molto stressato. La gente non ci crede, ma dietro a quel momento, a quel primo Sanremo, c’è stato tanto lavoro, un periodo difficile ed intenso. Adesso me la godo un po’ di più e sono più in forma”, ha spiegato.

Anche se dunque molti pensano che la fama di Achille Lauro sia solamente un fenomeno passeggero, un colpo di fortuna, la trovata giusta al momento giusto, così non è. Dietro la celebrità di questo ragazzo c’è del lavoro serio e anche momenti non facili: “Il successo che ho ottenuto non è una cosa improvvisa, perché le storie di successo nasconono sempre da impegno e testardaggine. Ho messo un mattoncino alla volta. Alcune volte è dura; fare un percorso non standard è sempre una scommessa, soprattutto per una generazione che guarda poco al futuro come la nostra”, ha voluto precisare il cantante.