Finale Italia-Inghilterra, maledetto Covid: “Non ci sarà”

Momenti di attesa per l’Italia, impegnata agli Europei, dopo la notizia di alcuni positivi al Covid-19: assenza illustre.

La Nazionale italiana a Coverciano (GettyImages)

Clima teso per la Nazionale italiana in vista della finale degli Europei contro l’Inghilterra. Infatti, in queste ore sono emersi ben tre casi di positività al Covid-19 tra i giornalisti al seguito della squadra allenata da Roberto Mancini. Il virus sembrerebbe quindi non aver colpito alcun giocatore o membro dello staff tecnico: una buona notizia che non mette a rischio la gara.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Variante Delta, Boris Johnson ha deciso: l’Inghilterra vuole ripartire, dal 19 cambia tutto

Il ritiro della Nazionale resta però blindato con tutti gli ambienti già sanificati e con la possibilità di parlare in conferenza stampa solo da remoto. Dettagli che saranno definiti ora per ora: l’obiettivo è arginare quanto più possibile la situazione ed evitare di correre rischi inutili.

Italia, torna la paura per il Covid: la situazione

La Nazionale italiana a Coverciano (GettyImages)

La finale degli Europei sarà quindi particolarmente complicata per la squadra azzurra che si prepara a scendere in campo domenica contro l’Inghilterra. Dal ritiro arrivano infatti conferme sulla presenza di alcuni positivi tra i giornalisti. Come rivela Sportmediaset ci sarebbero due addetti ai lavori rimasti a Londra in attesa di approfondire la situazione.

Inoltre, ci sarebbe un terzo positivo rientrato invece a Coverciano ed è proprio quest’ultimo caso a preoccupare. I nomi non sono stati resi noti da alcun organo ufficiale sportivo ma il giornalista Giovanni Capuano, riportando l’Ansa come fonte, ha rivelato che l’addetto ai lavori positivo al Covid-19 è Alberto Rimedio: “Tra i giornalisti al seguito della nazionale contagiati al Covid c’è anche Alberto Rimedio, telecronista Rai che dovrà essere sostituito per la finale di domenica”.

Una situazione che costringerà la Federazione a prendere dei provvedimenti per tenere la squadra al sicuro da ogni possibile risvolto negativo. Non dovrebbero comunque esserci gravi conseguenze in quanto la squadra e lo staff sono vaccinati. I calciatori verranno comunque tenuti in isolamento e tutto sarà nuovamente sanificato.

Al momento non è a rischio nemmeno la finale in programma contro l’Inghilterra anche perché la situazione è completamente diversa da quando, lo scorso 31 marzo, nella rosa azzurra erano presenti sette calciatori positivi al Coronavirus. Ci sarà una sola assenza domenica e sarà quella del giornalista che in questi giorni si è occupato di raccontare le notti magiche degli azzurri.