Variante Delta, Boris Johnson ha deciso: l’Inghilterra vuole ripartire, dal 19 cambia tutto

La Variante Delta continua ad essere presente negli UK, ma Boris Johnson ha deciso che dal 19 luglio cambierà tutto…

Boris Johnson
Il Primo Ministro britannico Boris Johnson (Getty Images)

In Gran Bretagna, la Variante Delta non sembra voler placarsi. Infatti, i contagi sono sempre più in aumento e i nuovi casi sono arrivati a oltre 27 mila in un solo giorno con un incremento del 53 per cento in una settimana. Si tratta di un numero elevatissimo: basti pensare che ieri in Italia i nuovi contagi sono stati 48. Praticamente nulla in confronto agli UK. Tuttavia, adesso sulla questione è intervenuto Boris Johnson.

LEGGI ANCHE >> Lorella Cuccarini, il messaggio nella notte poi l’accusa: “Falsa come Giuda”

Per l’appunto, secondo il Primo Ministro britannico presto i casi saliranno a 50 mila al giorno. Cifra vicina ai 60 mila di gennaio. Tuttavia, il politico ha anche preso una decisione importante. La Gran Bretagna vuole ripartire ad ogni costo e la data in cui cambierà tutto è quella del 19 luglio. Insomma, addio a distanziamento sociale, mascherine e stop alle limitazioni agli assembramenti. Vediamo, però, le ragioni di questa scelta.

Covid UK: dal 19 luglio stop alle restrizioni

AstraZeneca
Due terzi della popolazione UK sono stati vaccinati (Getty Images)

Difatti, anche se i numeri dei nuovi contagi sono molto alti, attualmente ci sono solo 1900 persone in ospedale col Covid, mentre a gennaio erano 40mila. Tutto merito dei vaccini. Ma è soprattutto il numero dei decessi che stupisce. Ieri, per esempio, si sono registrati solo 9 morti per Covid, rispetto ai duemila al giorno di questo inverno. E non è tutto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >> “Quanto imbarazzo”: Selvaggia Lucarelli lancia la bomba contro la conduttrice, la guerra riparte

Perché Johnson ha dichiarato che ci saranno altri morti, però bisogna pensare che negli UK normalmente si registrano migliaia di decessi all’anno per un’influenza. Eppure non sono mai state imposte restrizioni. Addirittura, in questo momento in Gran Bretagna, la mortalità da Covid è di gran lunga più bassa di quella per influenza e polmonite.