“Non l’ho mai accettato”: Marta Flavi, il rimpianto più grande

Marta Flavi è stata la terza moglie di Maurizio Costanzo e il loro matrimonio è finito per il tradimento di lui.

Marta Flavi tradimento Maurizio Costanzo rimpianto chirurgia
Marta Flavi e Maurizio Costanzo – Fonte: Instagram

Tutti siamo abituati a pensare a Maurizio Costanzo e Maria De Filippi come una coppia storica della televisione, ma in realtà la loro relazione è iniziata mentre lui era ancora sposato e lei divenne la sua amante. Quando Costanzo si trovava all’apice del proprio successo infatti, nel momento d’oro della sua carriera, era sposato con Marta Flavi, una delle conduttrici più famose dei primi anni ’90. Le nozze si celebrarono nel 1989 e il loro matrimonio finì nel 1995, in seguito al tradimento di lui.

Per lei la fine della relazione con Costanzo significò anche un allontanamento dal mondo dello spettacolo, ma adesso non prova più rancore nei confronti di Maria e Maurizio. D’altronde ne è passata d’acqua sotto ai ponti ed oggi Marta Flavi ha 70 anni portati benissimo; in un’intervista per il settimanale Oggi, la ex conduttrice si è raccontata, svelando il suo più grande rimpianto, i segreti della sua bellezza e il suo pensiero su quel tradimento che le cambiò la vita.

LEGGI ANCHE >> Rudy Zerbi, il dramma sfiorato: “Le infermiere piangevano”

Confessioni a cuore aperto

Marta Flavi nonostante l’età sembra ancora una ragazzina e naturalmente il gossip ha parlato spesso di interventi di chirurgia estetica e ritocchini, ma lei continua a smentire; durante l’intervista infatti ha spiegato che si tratta semplicemente di buona genetica: “Guardi dietro l’orecchio: non ho cicatrici. Non ho mai fatto lifting. È una predisposizione familiare e un buon laser che mi regalo tre volte l’anno. E poi non ho mai preso sole”, ha detto.

L’unica operazione la Flavi se la regalò in gioventù, quando decise di rifarsi il naso, una parte del corpo che le creava molto disagio; lo fece contro il volere dei suoi genitori. Riuscì a racimolare i soldi necessari in un modo piuttosto ambiguo. “Il naso era un cruccio. Ero convinta di rifarmelo e giravo per gli studi dei chirurghi plastici che si rifiutavano di operarmi. Ne parlavo a tavola e non capivo che in realtà mio padre li chiamava e li obbligava a rifiutare. Poi ho trovato uno disposto a rifarmelo. C’era tanto argento in casa, tenuto in un vecchio armadio che nessuno apriva mai. Ne approfittai. Quando mi vide mio padre svenì e poi non mi parlò per un anno”.

LEGGI ANCHE >> Rita Dalla Chiesa, la perdita improvvisa: “Uno choc peggiore della morte di papà”

Sul suo matrimonio con Maurizio Costanzo e sul tradimento con Maria De Filippi invece, la Flavi non ha più molto da dire e il suo vero rimpianto nella vita è un altro. “È passata un’eternità. A Maria De Filippi a volte credo che dovrei mandare dei fiori. La cosa che nella vita non mi è riuscita è avere un figlio. Ho provato tanto: non lo ho mai accettato e questo è il vero dramma della mia vita”, ha rivelato.