Rosalinda Cannavò, c’è la svolta sul caso Aresgate: la Procura di Roma prende una decisione

Il caso Aresgate sarebbe arrivato ad una svolta importante grazie a Rosalinda Cannavò, tanto che la Procura di Roma ha preso una decisione

Rosalinda Cannavò
L’ex gieffina Rosalinda Cannavò (Instagram)

Il caso Aresgate si arricchisce di un nuovo capitolo. Come i telespettatori del GF Vip si ricorderanno bene, Rosalinda Cannavò e Massimiliano Morra avevano fatto dichiarazioni scioccanti riguardo a ciò che accadeva nell’Ares film. Entrambi dissero di essere stati sottoposti a diete ferree, di essere stati obbligati a fingere fidanzamenti e i due parlarono persino di una setta satanica. Tuttavia, la Cannavò sconvolse il pubblico da casa quando insinuò cose importanti sulla morte di Teodosio Losito.

LEGGI ANCHE >> Isola dei Famosi, c’è la prima candidatura per la prossima edizione: scossone in vista?

Infatti, l’attrice di fiction ha dichiarato che il suicidio dello sceneggiatore dell’Ares film Losito fosse stato istigato da qualcuno. “Tanto sappiamo bene chi è l’artefice di tutto questo schifo.” – disse l’ex gieffina. Inutile dire che queste parole hanno spinto la famiglia di Teodosio a chiedere alla Procura di Roma di aprire un’indagine per istigazione al suicidio dell’uomo. E adesso, sarebbero emerse importanti novità al riguardo.

Aresgate: ecco cosa è successo

Alberto Tarallo
Alberto Tarallo a Non è l’Arena (Instagram)

Per l’appunto, l’ANSA ha divulgato la notizia che i Finanzieri del nucleo della Polizia economico finanziaria hanno materiale documentale del compagno di Losito, Alberto Tarallo. Ciò ha avuto come conseguenza l’iscrizione di Tarallo nella lista degli indagati da parte della Procura di Roma. Quindi, l’ex produttore potrebbe dover difendersi in tribunale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >> Francesco Totti, chi l’avrebbe mai detto: gli hanno cambiato la vita

Inoltre, nel frattempo su Twitter è andato in tendenza l’hashtag #ilcoraggiodirosalinda visto l’enorme sostegno da parte dei fans all’ex Vippona. Difatti, sono state le sue parole ad aver permesso di aprire l’indagine nei confronti di Tarallo. A questo punto, la fidanzata di Andrea Zenga ha ringraziato tutti sui social.