Massimo Giletti, tra stupri ed educazione sessuale: è scandalo dopo la diretta

Nel corso dell’ultima puntata di Non è l’Arena, il conduttore Massimo Giletti ha parlato del caso Grillo scatenando la polemica.

Il conduttore Massimo Giletti (screenshot twitter)

In occasione dell’ultima puntata andata in onda de Non è L’Arena su La7, il conduttore Massimo Giletti è tornato a parlare del “caso Grillo”. Nel dettaglio Ciro, figlio del noto esponente politico, è stato accusato con altri tre amici di stupro ai danni di una giovane italo-norvegese nell’estate del 2019. Un grave accusa su cui oggi continua ad indagare la Procura e che ogni giorno si arricchisce di nuovi particolari e dettagli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Maria Elena Boschi non si trattiene, feroce attacco a Beppe Grillo: l’accusa

La rivelazione della giovane è diventata presto di dominio pubblico ed in tutti i salotti televisivi si è discusso sui retroscena del caso. A partire dal motivo dietro questo gesto dei quattro ragazzi. Anche Massimo Giletti ha analizzato tutta questa storia ed è arrivato ad una conclusione. Secondo il conduttore, infatti, dietro questo comportamento errato ci sarebbe una educazione sessuale sbagliata.

Caso Grillo, l’analisi di Massimo Giletti

Massimo Giletti
Massimo Giletti (Instagram)

Il conduttore di Non è l’Arena, che ha fatto registrare numeri importanti per tutta la stagione, ha approfittato del caso Grillo per parlare della sessualità in generale. Ma soprattutto del rapporto che hanno con l’argomento i più giovani, spesso condizionati dalle immagini porno di alcuni film. La loro educazione, secondo il conduttore ed anche secondo alcuni degli ospiti in studio, è condizionata dalle immagini che ogni giorno guardano. Una suggestione però perché la realtà è totalmente diversa. Nel corso della serata, il conduttore ha analizzato: “Ormai i giovani vanno sul telefonino e lì non hai filtri vedi. Quella scena che riproducono quei tre ragazzi e per loro è normale. La normalizzazione del porno che entra nella sessualità dei giovani”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Monica Bellucci, confessione impensabile: “Non l’avrei mai immaginato”

“In molti hanno detto che quelle ragazze lì non dovevano andare”, questo il commento del conduttore che ha ripreso alcune parole di alcuni opinionisti scatenando il dibattito in studio. Infine, la regia ha mostrato delle immagini di alcune ragazze che spesso si sentono “obbligate” ad un rapporto con i fidanzati e Giletti ha sottolineato: “Sentire delle ragazze giovani che parlano così mi fa pensare a cosa abbiamo fallito”. La scelta dell’argomento da parte del padrone di casa di La7 ha diviso l’opinione pubblica. Qualcuno ha trovato interessante la disamina del conduttore e dei suoi ospiti, mentre secondo altri questi ha voluto trovare una scusa dietro il comportamento di Ciro Grillo e dei suoi amici.