Covid, come cambiano i colori delle Regioni: novità sul coprifuoco

Cambiano ancora i colori delle Regioni italiane dopo l’analisi dei nuovi dati: importanti novità anche per il discusso coprifuoco. 

Coprifuoco e colori regioni
Coprifuoco e colori delle Regioni (Instagram)

Come ogni venerdì, il Governo e gli esperti sono a lavoro per decidere del destino di tutta l’Italia. In particolare, ancora una volta, subiranno ulteriori cambiamenti i colori delle Regioni. Attese anche delle importanti novità in merito al coprifuoco, argomento che in queste settimane ha generato una profonda polemica. Non solo da parte di commercianti, addetti ai lavori e dalla popolazione ma anche da parte della politica. Anche, in vista della prossima settimana, avrà la sua cruciale importanza il cosiddetto Rt ovvero l’indice di trasmissibilità.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Figliuolo fissa l’obiettivo per la campagna vaccinale: “Giugno mese clou”

L’ultimo aggiornamento parla di un valore intorno allo 0.86 ovvero leggermente più basso della settimana precedente. Una buona notizia, quindi, che si prepara a convincere il Governo ad introdurre nuovi ed importanti cambiamenti. Secondo le prime indiscrezioni, infatti, in occasione del prossimo decreto quasi tutta l’Italia sarà in zona gialla.

Regioni, le novità sui colori

Regioni Coprifuoco
Regioni e Coprifuoco (GettyImages)

Nelle prossime ore il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati emersi dalla Cabina di regia, stilerà i nuovi colori per le Regioni della prossima settimana. Secondo i primi dati, però, l’Italia sarà per la maggior parte in zona gialla. Anche le Regioni Sardegna e Sicilia che hanno visto il loro indice Rt diminuire sensibilmente. La sola eccezione alla regola sarà la Valle d’Aosta che, invece, rientrerà di fatto nella Zona Arancione. Non ci sono quindi ancora regioni che fanno parte della cosiddetta fascia ad “alto rischio”. Al momento risultano essere zone a “rischio moderato” solo quattro Regioni ovvero  Calabria, Lombardia, Toscana e Umbria. Per quanto riguarda, invece, la zona bianca, questa potrebbe scattare a partire da lunedì 24 e solo per poche regioni. La decisione sarà presa la prossima settimana e con attenzione particolare ai prossimi dati. Nella decisione peserà anche la campagna vaccinale che, come annunciato da Figliuolo, nei prossimi giorni si aprirà anche alla categoria degli Over 40.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Vaccino Johnson & Johnson sospeso negli Stati Uniti: necessari nuovi accertamenti

La decisione sul coprifuoco

Coprifuoco e Regioni
La decisione sul coprifuoco (Getty Images)

Intanto continua la battaglia politica in merito alle regole del coprifuoco. Il governo Draghi sembrerebbe aver scelto ancora la via della prudenza. A dispetto delle speranze di alcuni partiti politici, infatti, il coprifuoco dalle 22 alle 05 del mattino sarà la regola ancora per la prossima settimana. Qualcosa potrebbe cambiare, invece, dal 24 maggio ed in base ad i prossimi numeri. In particolare sarà presa la decisione in base all’indice di occupazione ospedaliera ovvero in base a quanti posti letti sono occupati da pazienti Covid negli ospedali italiani. Resta ancora, invece, incerta la natura dello spostamento dell’orario se quindi fino alle 23 o fino alle 24.