Europei 2021, arriva l’ok del Governo: le regole per le partite in Italia

Dopo settimane di indecisione arriva finalmente l’ok del CTS e del governo sulle partite degli Europei 2021 in Italia, ma con regole precise.

europei 2021 stadio olimpico roma gravina governo
Lo Stadio Olimpico di Roma (Getty Images)

Gli Europei di Calcio 2021 sembrano ormai sempre più vicini. Dopo alcune settimane di grande indecisione, infatti, sembra che l’ok del Governo italiano sia ormai certo. Al centro della discussione è la presenza del pubblico ai match degli Europei giocate in Italia, più precisamente all’Olimpico di Roma. La UEFA infatti chiedeva alle federazioni che volevano ospitare i match la possibilità di una capienza almeno del 25%.

La prima risposta del Governo italiano arriva da Valentina Vezzali, ex schermidora e Sottosegretaria allo Sport. La sottosegretaria infatti ha mandato una lettera al presidente della FIGC, Gabriele Gravina, assicurando la disponibilità dell’esecutivo. La lettera della Vezzali arriva dopo quella aperta di Gravina, che chiedeva l’impegno diretto del governo sul tema.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Johnson & Johnson sospeso negli Stati Uniti: necessari nuovi accertamenti

Europei 2021, arriva il pubblico negli stadi: ok del Governo

europei 2021 stadio olimpico roma gravina governo
Il presidente della FIGC Gabriele Gravina (Getty Images)

Sembra quasi certo che gli Europei di Calcio 2021 si potranno giocare anche allo stadio Olimpico di Roma. Soddisfatte le richieste dell’UEFA, che chiedeva una capienza almeno del 25% rispetto a quella massima prevista. Il presidente della FIGC Gabriele Gravina nei giorni scorsi ha affrontato il tema della massima competizione europea. Gravina infatti avrebbe già preparato una serie di regole a cui gli spettatori dovranno attenersi per partecipare alle partite.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amici 2020, colpaccio dalla Rai: acquisto pazzesco per Maria, fan in delirio

Ogni spettatore infatti dovrà avere un tampone molecolare negativo, aver ricevuto il vaccino o aver già avuto il Covid ed essersi negativizzato. Rimarrà anche l’obbligo di mascherina e distanziamento sociale, alla base anche della scelta del 25% massimo di capienza. Per ridurre al minimo le possibilità di contagio, inoltre, Gravina sta spingendo per vaccinare l’intero gruppo della Nazionale. Si tratta di circa 60 persone, che verrebbero vaccinate verso la fine della settimana.