“Lo devono avere sulla coscienza”: accuse gravissime, la madre di Fabrizio Corona sgancia la bomba

La madre di Fabrizio Corona fa un appello disperato, le condizioni del figlio peggiorano e ancora non ne vuole sapere di mangiare

Fabrizio Corona e il figlio da piccolo
Fabrizio Corona e il figlio da piccolo (Instagram)

Un appello disperato al Tribunale quello della madre di Fabrizio Corona. La donna è davvero preoccupata per le condizioni del figlio. Fabrizio si trova ancora in carcere ma non ne vuole sapere di mangiare, le analisi del sangue fanno preoccupare i medici. “Mio figlio è malato” continua a ripetere la madre.

La grave malattia mentale non gli permette di essere lucido, Fabrizio soffre di bipolarità, narcisismo e depressione. Prima di entrare in carcere, quando il suo legale lo avvisò della scelta presa dal giudice di ritirarlo dagli arresti domiciliari, si tagliò profondamente le braccia.

Il gesto folle e disperato aveva fatto il giro d’Italia attraverso il social network, ma la decisione non è stata revocata. A parlare ancora una volta è la madre, preoccupata seriamente per le condizioni del figlio.

Potrebbe interessarti anche >>Il Paradiso delle Signore, spoiler e polemiche durissime: ecco cosa è successo

La madre di Fabrizio Corona accusa la questura, suo figlio è troppo malato per restare in carcere

La madre di Fabrizio Corona
La madre di Fabrizio Corona (Instagram)

Mio figlio rischia di morire” così inizia l’appello disperato della donna. “Mio figlio non può stare in carcere, io lo andavo a trovare mentre era in ospedale e non era stabile mentalmente” ha continuato a spiegare, “passava dall’aggressività alla calma assoluta”.

Potrebbe interessarti anche >>Altro che William ed Harry: ecco tutti i nuovi scapoli reali da tenere sott’occhio

Secondo la madre Gabriella, Fabrizio ha un vuoto dentro, profondo, non può restare dietro le sbarre perché l’avvocato sostiene che non mangia, si sta abbandonando. “Io voglio dire ai giudici che c’è la possibilità che mio figlio muoia e questa possibilità è alta. Non ha nessuna colpa se non quella di essere ammalato, allora perchè si consuma ancora questa ingiustizia?” chiede la donna tra le lacrime, “Mi appello al Ministro della giustizia, deve intervenire!! Se muore lo devono avere sulla coscienza!”.