Video sfida pericolosa su Tik Tok, influencer denunciata dalla Polizia

Lancia una video sfida molto pericolosa su Tik Tok e l’influencer viene denunciata dalla Polizia Postale.

tik tok influencer
TikTok denunciata influencer (Pixabay)

La Polizia Postale di Firenze ha denunciato una influencer siracusana di 48 anni per istigazione al suicidio dopo aver postato una video sfida sul social network Tik Tok.

Le indagini, coordinate dal Procuratore aggiunto Luca Tescaroli e dal Sostituto Procuratore Fabio Di Vizio della Procura fiorentina, hanno portato alla denuncia delle donna dopo un’indagine complessa e delicata.

Il social network più usato dai ragazzini è sotto la lente d’ingrandimento delle forze dell’ordine e degli inquirenti dopo la tragedia che ha colpito la bambina palermitana di 10 anni, morta qualche giorno fa per soffocamento, dopo essersi cimentata in una sfida estrema, lanciata sempre su Tik Tok.

Potrebbe interessarti – Tutela dei minori sui social: dopo Tik-Tok anche Facebook e Instagram

Video sfida pericolosa su Tik Tok, influencer denunciata dalla Polizia

Tik Tok influencer
Tik Tok denunciata influencer – Fonte: Getty Images

Svolgendo la consueta e attenta attività di monitoraggio dei contenuti presenti su internet, gli investigatori della Polizia Postale di Firenze si sono soffermati su un link postato sul social network Tik Tok, riconducibile al profilo della influencer siracusana.

Il link riportava ad un video con le riprese di una sfida tra la donna e un uomo. Sfida nella quale entrambi si avvolgevano il volto, coprendo anche bocca e naso con del nastro adesivo trasparente, in modo tale da non riuscire a respirare.

Potrebbe interessarti – TikTok: quali sono i migliori giovani TikTokers italiani?

Un video “estremamente pericoloso”, si legge nella nota della Polizia Postale, perché “visibile a tutti gli utenti, senza alcuna restrizione”, costituendo così “oggetto di emulazione da parte di minorenni”. Cosa che purtroppo è accaduta nei recenti fatti di cronaca che hanno coinvolto la piccola Antonella, palermitana di soli 10 anni, morta soffocata sempre a causa di una sfida estrema che in rete passa sotto il nome di ‘Blackout challenge’.

Il video della influencer siciliana è stato immediatamente segnalato dal CNCPO del Servizio Polizia Postale di Roma e rimosso dalla piattaforma Tik Tok. L’attività di monitoraggio ha inoltre accertato che la donna aveva pubblicato altre “video sfide” pericolose, ottenendo l’attenzione di 731.000 followers di età diverse.