Conte scaricato da Sandra Lonardo, duro scontro con Maria Rosaria Rossi

Sandra Lonardo scarica Conte dopo aver ingaggiato una lite furibonda con Maria Rosaria Rossi sul simbolo  del nuovo gruppo parlamentare che dovrebbe sostenere l’eventuale Conte-ter.  

Sandra Lonardo scarica Conte
Maria Rosaria Rossi

Come riportato da AdnKronos, ci sarebbe una lite furibonda dietro il rifiuto di Sandra Lonardo di  entrare a far parte dei “responsabili”, gruppo parlamentare che in Senato dovrebbe sostenere l’eventuale nuovo esecutivo retto da Giuseppe Conte.

Ed è stata proprio la moglie di  Clemente Mastella a darne conferma all’agenzia di stampa, nonostante fosse, assieme al marito, una delle principali sostenitrici del Conte-ter.

Sandra Lonardo scarica Conte: scontro con Maria Rosaria Rossi sul simbolo dei “responsabili”

Sandra Lonardo scarica Conte
Senato (Palazzo Madama) – Fonte: GettyImages

 

Potrebbe interessarti – Caso Jolanda, Bonaccini indagato dalla Procura di Ferrara

 

Come racconta AdnKronos, l’oggetto del contendere tra le due signore sarebbe stato il simbolo dei cosiddetti “responsabili”, il nuovo gruppo che in Senato dovrebbe appoggiare il possibile Conte-Ter.

Da una parte Maria Rosaria Rossi, fuoriuscita da Forza Italia dopo aver votato a favore di Conte, durante l’intervento del premier in Senato sulla crisi di Governo aperta da Matteo Renzi. Dall’altra la signora Mastella, che avrebbe voluto inserire il simbolo di “Noi campani”, con il quale si è presentata alle ultime regionali a sostegno di Vincenzo De Luca. Il simbolo di Sandra Lonardo si sarebbe aggiunto a quelli del Maie e del Centro democratico. Ma la Rossi  si sarebbe opposta con fermezza, minacciando di abbandonare il tavolo delle trattative.

Minaccia che avrebbe fatto saltare la nascita del gruppo perché da regolamento è previsto un numero minimo di adesioni. Nello scontro avrebbe auto la meglio Mari Rosaria Rossi, che a sua volta avrebbe trovato altri due “responsabili”, riuscendo così a sostituire la signora Mastella e a garantire la nascita del nuovo gruppo.

Potrebbe interessarti – Sentenza arrivata, ora è ufficiale: Sgarbi condannato

Da parte dell’ex forzista arrivano smentite su questa ricostruzione, ma fonti di Repubblica confermano le tensioni nate attorno al simbolo. Sempre secondo AdnKronos, il gruppo dei “responsabili” adesso si chiama Europeisti-Maie-Centro democratico e conta dieci componenti.  A consegnare in mattinata i moduli per la sua costituzione, con le firme degli aderenti, ci hanno pensato i due ex Forza Italia, Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin, accompagnati da Raffaele Fantetti di Maie-Italia 23.