Quattro escursionisti dispersi sul Monte Velino: ipotesi valanga

Ormai da diverse ore si sono perse le tracce di quattro escursionisti nel Monte Velino, in Abruzzo. Le ricerche, complicate dal maltempo, non hanno avuto buon esito.

Escursione sulla neve (Foto: PIxabay)

Con il passare delle ore cresce la preoccupazione per la sorte di quattro persone, tre uomini e una donna, che risultano essere dispersi dalla giornata di ieri sul Monte Velino, in Abruzzo. Secondo le prime ricostruzioni il gruppo era già solito organizzare escusioni anche in tratti particolarmente impegnativi e aveva così deciso di mettersi in cammino nella giornata di ieri. Il loro ritrovo era stato fissato presso il Rifugio Casale, dove avrebbero dovuto fare ritorno, ma non avendoli più visti è scattato l’allarme.

Potrebbe interessarti – Sofia Goggia trionfa ancora: perché è una vittoria storica per lo sport italiano

Per cercare di rilevare la loro posizione sono stati avviati i primi contatti telefonici, ma a nessun numero di cellulare è arrivata una risposta. Da lì sono scattate le ricerche da parte del personale specializzato, rese però ancora più complesse a causa del maltempo che si è imbattuto in zona. Anzi, non si può escludere che le condizioni meteo abbiano reso ancora più complesso il loro percorso.

Foto: Pixabay

Escursionisti dispersi sul Monte Velino: la preoccupazione cresce

A occuparsi delle ricerche del gruppo sono state due squadre del soccorso alpino e una delle fiamme gialle. Gli addetti si sono concentrati in modo particolare nella valle Majelama,, uno dei punti da cui dovrebbero essere passati, ma fino ad ora non c’è stato alcun esito. I controlli hanno coinvolto anche rifugi, bivacchi e stazzi, luoghi dove il gruppo avrebbe potuto trovare rifugio in caso di difficoltà, ma anche in questo caso non è emersa la loro presenza.

Potrebbe interessarti – Francesca Brambilla in accappatoio sulla neve: scatta la polemica -FOTO

Secondo quanto emerso, la causa di tutto potrebbe essere una valanga che ha coinvolto l’area che in valle Majelama incrocia la valle del Bicchero. Non è escluso però che i segnali emersi nel terreno possano essere precedenti.

I dispersi sono Tonino Durante, 60 anni, titolare di una storica coltelleria; Gianmauro Frabotta, 33, figlio del proprietario di un noto negozio di alimentari; Gianmarco Degni, 26, figlio del titolare di un negozio di articoli sportivi; la fidanzata di quest’ultimo,Valeria Mella, 25enne, figlia di un maresciallo dei carabinieri.  Tutti loro erano conosciuti ad Avezzano.