Governo, Conte pronto a salire al Quirinale: cosa succede adesso

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarebbe pronto a salire al Quirinale per chiedere di formare un nuovo governo: ora cosa succede?

governo conte quirinale mattarella dimissioni pd elezioni
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte (Getty Images)

La crisi politica aperta dalle dimissioni di Teresa Bellanova ed Elena Bonetti potrebbe essere sul punto di una nuova svolta. Alcune fonti interne alla maggioranza infatti sostengono che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sia pronto a salire al Quirinale. L’obiettivo dell’incontro con il Capo dello Stato sarebbe quello di rassegnare le proprie dimissioni, anche se temporaneamente, per poter così formare un nuovo governo.

La strategia sembra ormai chiara. Al momento la maggioranza al Senato è troppo incerta, poiché si tratta di una maggioranza relativa e che per giunta fa affidamento al voto dei senatori a vita. Per questo motivo i vertici del Partito Democratico starebbero spingendo per formare un nuovo esecutivo prima della relazione al Senato del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

LEGGI ANCHE >>> Di Maio e l’AMMISSIONE che nessuno si aspettava: si vota?

Governo, Conte atteso al Quirinale nelle prossime ore

governo conte quirinale mattarella dimissioni pd elezioni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte (Getty Images)

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte potrebbe salire già nelle prossime ore al Quirinale, per rassegnare le proprie dimissioni temporanee al Presidente della Repubblica. Si tratta di una scelta strategica che potrebbe costare molto caro alla maggioranza se le cose non andranno nel verso giusto. Nel caso in cui mancasse una maggioranza in Parlamento, infatti, Mattarella non avrebbe altra scelta che sciogliere le camere e indire le elezioni anticipate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Svolta in arrivo: la Lombarda può tornare in zona arancione

Il Partito Democratico guidato da Nicola Zingaretti però ha più volte assicurato a Conte, secondo fonti interne, che la manovra funzionerà. Le nuove consultazioni infatti permetterebbero alla maggioranza di allargarsi, includendo forze politiche attualmente fuori dalla compagine di governo. Se questo dovesse succedere Conte diventerebbe il quinto Presidente del Consiglio della storia repubblicana a guidare tre governi in una sola legislatura.

AGGIORNAMENTO 19.05: Secondo fonti accreditate e riportate da Enrico Mentana, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte domani mattina salirà al Quirinale per rassegnare le dimissioni a Sergio Mattarella.