Renzi tuona ancora: “Approviamo subito il Recovery”

Renzi parla in diretta su Radio Rtl, spiega di voler attuare il piano del Recovery al più presto.

Matteo Renzi
Matteo Renzi (Getty Images)

Renzi ha parlato in diretta su Radio Rtl. In questi giorni che vedono la crisi di Governo al centro delle polemiche, Matteo Renzi ha deciso di parlare anche in radio per arrivare nelle case di tutti.

Sembra non si sia ancora trovata una soluzione di maggioranza per il rimpasto, e intanto piovono commenti sul Recovery fund. Sembrerebbero ancora tanti gli scontri in vista dell’investimento di denaro pubblico. Renzi tuona sulle radio: “Approviamo velocemente il Recovery”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>Matteo Renzi, tutto sull’uomo che ha in mano il destino dell’Italia

Renzi parla in radio, bisogna approvare il Recovery

Matteo Renzi
Matteo Renzi e il Recovery (Getty Images)

Approviamo questo benedetto Recovery, che sono in larga parte prestiti e vanno spesi per creare posti di lavoro, per dare soldi alla sanità“, tuona Renzi in diretta su Rtl, “Il 22 luglio ho detto spendiamo soldi, se qualcuno mi dice ‘facciamo veloci’ io dico ‘corri, presenti questo Recovery, e usiamolo, ma in cose utili!“.

Poi afferma di non volerne sapere molto del Governo, che ciò che gli interessa non è come si riformulerà la maggioranza, ma come riusciremo a gestire il paese in termini di pandemia. “Noi abbiamo il maggior numero di morti, il peggior livello di pil e il paese che ha fatto le chiusure più toste, io dico non buttiamo via i soldi che abbiamo“. Spiega infine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>Studenti in piazza, monta la protesta: “Riaprite le scuole”

L’esponente del Pd insiste sul Recovery, sembra non interessarsi alla crisi di governo, piuttosto sa che l’esigenza primaria del paese è stanziare dei soldi per la ripresa. La pandemia ha fatto troppi danni, “non ci frega nulla delle poltrone” esordisce parlando a nome del Partito. “Non si buttino via i soldi, io voglio avere la coscienza a posto”. Conclude così l’intervista.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.