In Italia zona rossa, in Francia maxi-rave. Ecco cosa è successo

Nonostante in Italia siamo in un semi-lockdown da una decina di giorni, in Francia si è svolto un maxi-rave di una durata di più giorni. Ecco cosa è successo.

Rave Francia
Rave Francia (Agi.it)

Le misure restrittive di lockdown per i giorni festivi hanno interessato tutti i paesi europei, compresi l’Italia con quasi due settimane di zona rossa (alternata da una zona arancione), e la Francia. A non seguire le misure restrittive, però, sono state ben oltre 2500 persone che hanno partecipato ad un rave-party nella zona nord-ovest francese.

Assembramenti di questo tipo sono vietati già da tempo in Francia, come in Italia, ma sembra che ai cittadini non interessasse seguire le misure di sicurezza decise dallo Stato. 2500 persone si sono ricongiunte per una grande festa giovedì scorso all’interno di alcuni capannoni in una piccola cittadina della Bretagna.

Ecco cosa è successo in Francia

rave-party Francia
rave-party Francia (Europa.Today.it)

Giovedì scorso è stata organizzata una festa da quasi 3000 persone a nordest della Francia, come è possibile che nessuno ha fermato l’iniziativa?

I militari francesi hanno spiegato di aver provato più volte a fermare l’intera organizzazione, ma non sono riusciti a sedare i partecipanti. Sembra infatti che abbiano risposto in modo molto violento all’arrivo delle forze armate. Una volante della polizia è stata completamente bruciata e sono state lanciate pietre ed oggetti contro i militari.

La polizia non è riuscita a contenere la reazione delle 2500 persone provenienti da varie regioni del paese e dall’estero.  Nonostante le pietre e le bottiglie, però, la polizia ha deciso di ritornare spesso sul posto per cercare di sedare la festa. Oggi, dopo due giorni, nei capannoni sembra esser finito il lungo festeggiamento.

La prefettura ha comunicato che questa volta “non c’è stato alcun intervento da parte delle forze di sicurezza“. Ora sembra che le forze armate siano cercando di controllare tutte le persone che escono dalla zona per cercare di contenere gli effetti negativi del maxi-rave che si riverseranno sul paese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>Quando finirà il lockdown natalizio? Dichiarazioni e date: dal 7 gennaio cambia tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.