Barletta: ragazzi investiti da un furgone, strage sulle strade italiane

Nuova strage sulle strade italiane, dramma sulla SS170, tra Barletta e Andria: ragazzi investiti da un furgone Ducato, due sono i morti.

(screenshot video)

Un dramma si è consumato intorno alle ore 5 di questa mattina sulla SS170, strada che dalla città di Barletta porta ad Andria. Due i morti e un ferito grave a causa di questa nuova strage stradale. Tre ragazzi in sella a una bicicletta elettrica sono stati travolti da un furgone Ducato. I due ragazzi morti hanno rispettivamente 17 e 19 anni. Trasportato dal 118 in codice rosso presso l’ospedale “Lorenzo Bonomo” di Andria un terzo giovane.

Leggi anche –> Star di Youtube incinta morta insieme al figlio in grembo

Il dramma di Barletta: ragazzi investiti e uccisi da un furgone

Ancora non è chiara la dinamica del grave incidente avvenuto questa mattina tra Barletta e Andria, costato la vita a due ragazzi giovanissimi, di 17 e 19 anni. A quanto pare, il riconoscimento dei giovani non è stato immediato, in quanto non avrebbero avuto con loro i documenti di riconoscimento. Portato all’ospedale di Barletta “Monsignor Raffaele Dimiccoli” l’uomo alla guida del furgone, per accertamenti. Altre persone all’interno del mezzo sono interrogate per chiarire la dinamica dell’accaduto.

Sul luogo del drammatico incidente costato la vita ai due ragazzi sono giunti i Militari dell’Arma dei Carabinieri, il 118 con mezzi e uomini e il medico legale. Sul posto anche la Polizia Stradale, mentre a quanto pare ci sarebbero stati disagi per la circolazione, con il traffico bloccato su quel tratto di strada e deviato sulle complanari. Anche per questo, sul posto erano presenti gli operatori dell’Anas. Il dramma si è consumato in prossimità di un distributore Esso e a quanto pare in condizioni di scarsa visibilità, vista anche l’ora. Non è ancora chiaro se i tre giovani – come sembra dai primissimi accertamenti – viaggiassero tutti sullo stesso mezzo a due ruote.

Leggi anche –> Naya Rivera morta: da bambina prodigio alla tragedia in barca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.