Un club solo per uomini obesi | L’incredibile storia del Fat Men’s Club

Nei secoli scorsi esisteva un club dedicato solo agli uomini obesi. Oggi sembra incredibile, eppure è così: ecco di cosa si trattava

Oggi come oggi, parlare di peso e di patologie legate ad esso è molto delicato. Fortunatamente, infatti, si sta sviluppando una coscienza popolare in merito alla fragilità di chi vive situazioni complesse e, soprattutto, si sta comprendendo come sia difficile ridurre una patologia come l’obesità a una mera questione di pigrizia o fame.

Come in ogni situazione, infatti, va conosciuto ogni dettaglio per tracciare un quadro completo ed esaustivo e commentare o generalizzare è sempre sbagliato. Nel secolo scorso, però, anche l’obesità era trattata diversamente ed esistevano club dove potevano entrare solo persone che superavano un certo peso: ecco cos’erano i Fat Men’s Club.

Fat Men’s Club: la storia

Nel 1903, in America, venne lanciato uno dei club degli uomini grassi di maggior successo. Il mantra di chi vi faceva parte era: “We’re fat and we’re making the most of it!“. I membri dovevano pagare una tassa di $ 1 per entrare e imparare una chiave segreta per accedervi: due volte l’anno, poi, tutti si riunivano per rimpinzarsi di cibo e assicurarsi così di mantenere il peso minimo consentito.

Un articolo del Boston Globe del 1904 descrive in modo specifico gli appartenenti a questo club. “Questo villaggio è pieno di addominali bulbosi e strapiombanti e doppio mento” scriveva. In quegli anni, infatti, quei club erano la celebrazione della ricchezza e dell’abbondanza: la pesatura era un evento competitivo e più si pesava più si guadagnava stima e rispetto.

Uno studioso della Swansea University del Regno Unito, Daryl Leeworthy, descrive che i club di uomini obesi erano diffusi non solo sulla costa orientale degli Stati Uniti ma anche su quella occidentale. Si trattava di ambienti in cui si celebrava la gioia del mangiare senza preoccupazioni ed erano momenti soprattutto di socializzazione: qui, per esempio, si recavano anche i candidati alle elezioni per raccogliere consensi. Al suo apice di successo, il Fat Men’s Club del New England contava ben 10mila membri: un successo incredibile. In realtà, sembra che questi club non fossero una moda solamente americana: pare, infatti, che ne esistesse anche una versione francese e una serba.

Secondo alcuni studiosi, ne esistevano anche versioni al femminile. A suo dire, però, erano molto più diffusi club in cui si aiutava le donne a perdere peso: uno di questi era a Chicago. Subito dopo la  Prima Guerra Mondiale, infatti, aveva come obiettivo quello di promuovere una dieta responsabile tra le donne in sovrappeso.

Impostazioni privacy