Gli è esploso lo stomaco | Non fatelo mai

Dopo una grigliata in compagnia ha fatto qualcosa che gli è costato carissimo, provocandogli l’esplosione dello stomaco e la corsa in ospedale. I medici mettono in guardia

Alcuni comportamenti errati fatti senza pensare alla conseguenze possono rischiare di rovinarci la vita. Lo sa bene un signore del Modenese che si è ritrovato ricoverato d’urgenza in ospedale dopo una semplice grigliata con gli amici. Tutto per un gesto che gli è però costato carissimo a giudicare dalle conseguenze tanto da dover essere operato d’urgenza una prima volta e dover successivamente subire altri interventi.

Intervento chirurgico: gli è esploso lo stomaco
Intervento chirurgico: problema di salute (direttanews.com)

Grigliata con amici e pizza in famiglia: gli esplode lo stomaco. Il motivo

Ma facciamo un passo indietro: la vicenda risale al giorno di Pasquetta quando l’uomo, in compagnia di alcuni amici, ha organizzato la grigliata accompagnata da bottiglie di birra; nella stessa giornata ha poi mangiato una pizza in famiglia e, come riportato dal Resto del Carlino di Modena, a fine serata ha cercato di aiutarsi nella digestione ingerendo qualcosa che ha avuto un effetto immediato sul suo corpo, compromettendo seriamente uno organo.

La vittima di tutto ciò è un 43enne portato d’urgenza all’ospedale di Baggiovara dove i dottori lo hanno sottoposto ad un intervento salvavita della massima urgenza e della durata di oltre tre ore.

La tremenda diagnosi dei medici

Intorno alle 22.50 l’uomo ha raggiunto il nosocomio in preda a dolori lancinanti e ai medici ha spiegato che cosa aveva fatto. Dopo aver assunto importanti quantità di cibo nel corso della giornata, ha bevuto acqua frizzante accompagnata da due cucchiai interi di bicarbonato, sperando in tal modo di digerire e andare a letto senza pesi sullo stomaco. Il problema è che in questo modo il suo organo ha subito una gravissima lacerazione. Inizialmente si è ipotizzata una pancreatite ma in seguito ad ulteriori accertamenti è emerso che il 43enne stava facendo i conti con una grave perforazione gastrica. Sul caso è intervenuto un team di chirurghi d’urgenza coordinati dalla dottoressa Micaela Piccoli: per risolvere almeno in parte il problema è stata effettuata una resezione gastrica subtotale, prima del trasferimento dell’uomo in terapia intensiva.

Esami specifici in ospedale: perforato lo stomaco
Esami specifici in ospedale: problemi dopo la grigliata (direttanews.com)

I medici mettono in guardia

“Occorre prestare grande attenzione all’alimentazione, non solo alla quantità di cibo che si ingerisce, ma anche a che alimenti si mischiano”, ha spigato la dottoressa Piccoli. L’uomo ha avvertito “una sorta di esplosione, una forte pressione a livello dello stomaco, come se ci fosse stata una lacerazione. Ho capito subito che era successo qualcosa di grave“. Si è trattato di “una perforazione rara, una diagnosi non tempestiva può portare alla morte nel 75% dei casi”.

Il paziente dopo la prima operazione che lo ha messo fuori pericolo ha spiegato al quotidiano che i medici gli hanno “salvato la vita” e ha voluto pubblicamente ringraziarli. Ha rivelato di aver chiesto alla compagnia di allertare il 118 dopo aver avvertito i primi sintomi ed in particolare forti dolori addominali accompagnati dalla difficoltà di parlare.

Articolo di Daniele Orlandi

 

Impostazioni privacy