Ha quasi 30 anni, ma sembra un bambino | Storia da incubo

Sembrare giovani è sempre bello, ma per questo ragazzo è un problema serio. La sua situazione è incredibile: sembra un bambino

È il sogno di molte persone, soprattutto delle donne, quello di rimanere giovani. Le ricette per l’elisir di lunga vita sono sempre tra le più seguite, tra creme miracolose e diete dall’apparenza magica. Proprio di recente, per esempio, un uomo che ha appena spento 102 candeline ha rivelato che il suo segreto è l’arte, la musica e il buon vino.

Uomo di trent'anni: sembra un bambino
Ha trent’anni ma sembra un bambino (direttanews.com)

Per qualcuno, però, mostrare sempre meno anni di quelli che effettivamente si hanno non è un piacere, ma un incubo. Per questo ragazzo, che ha quasi trent’anni, l’apparenza da bambino ha davvero rovinato la vita e, se fosse per lui, si dovrebbe cercare il segreto per invecchiare, non quello per rimanere giovani.

Ecco la sua storia, la sua origine e ciò che questo “problema” gli ha causato: una storia incredibile che arriva direttamente dalla Cina.

Mao Sheng, sempre giovane ma ha trent’anni

Si chiama Mao Sheng ed ha ventisette anni, il protagonista di questa assurda vicenda. Cinese di nascita, il suo viso purtroppo o per fortuna non dimostra assolutamente l’età che ha e, anzi, lo fa sembrare un adolescente. Se per molti questo è un vero sogno che si realizza, l’elisir di giovinezza trovato, in realtà a lui ha complicato la vita e non di poco. In un video pubblicato su Douyin, il nostro Tiktok, il trentenne ha infatti ammesso che questo suo problema estetico gli impedisce di trovare lavoro.

Il 27enne, infatti, ha bisogno di lavorare per mantenersi e per realizzarsi, soprattutto perché deve pensare anche alla sua famiglia rimasta senza papà, che è stato colpito da un infarto. Il suo video e la sua storia hanno immediatamente fatto il giro del mondo e, oltre ai gossip che una vicenda così può creare, è stata anche frutto di fortuna e di novità. Una celebrità della città in cui Mao vive, infatti, ha sentito la sua storia e ha voluto conoscerlo di persona, per poi offrirgli un lavoro.

Per Mao, quindi, i social network sono ciò che gli ha svoltato la vita. Sebbene la sua apparenza giovanile non svanirà mai, perché é probabilmente una sua caratteristica di nascita, da oggi tutti conoscono la sua storia e, soprattutto, le sofferenze che si possono celare dietro a una situazione apparentemente facile. Mao, quindi, è ancora un quasi trentenne dall’apparenza di un quindicenne ma oggi è un lavoratore che può sostenere la propria famiglia, realizzarsi professionalmente e pensare al proprio futuro.