“Bestemmia in diretta”: fuorionda incastra Amaurys Perez, si apre un’indagine [VIDEO]

Amaurys Perez se lo è lasciato sfuggire in diretta. Spunta il fuorionda incriminato e si apre un’indagine.

Amaurys Perez Direttanews.com 14_10_22 (1)
Amaurys Perez Direttanews.com 14_10_22 (Mediaset)

Amaurys Perez è stato nuovamente protagonista di una bestemmia? Cerchiamo di vederci chiaro. Ieri sera è andata in onda la nuova puntata del Grande Fratello Vip ricca di emozioni e tensioni.

Amaurys è un concorrente molto controverso per il momento, che sta dividendo il pubblico. C’è chi lo ama alla follia e chi lo considera sempre defilato, con un carattere troppo schivo e pertanto poco adatto al reality. Certo che il pallanuotista si è già distinto una volta per aver bestemmiato, come è stato riportato il 7 ottobre in molti video condivisi sui social network.

In molti sostengono che il vippone voglia farsi eliminare apposta con la squalifica per poter tornare a casa. In caso di squalifica infatti non è prevista alcuna penale, ma la figuraccia è garantita. Un fuorionda di ieri sera ha già fatto il giro del web, suscitando molte polemiche, ma si tratta davvero di una bestemmia?

Amaurys Perez: ha bestemmiato per la seconda volta?

Amaurys Perez Direttanews.com 14_10_22 (2)
Il vippone in puntata Direttanews.com 14_10_22 (Mediaset)

Alfonso Signorini non aveva proferito parola il 7 ottobre quando la bestemmia di Amaurys era sotto gli occhi, anzi dentro le orecchie di tutti.

L’episodio di ieri sera invece si riferisce ad un fuorionda che però non è sfuggito agli spettatori. Durante il momento dedicato a Luca Salatino (chiuso in mistery room), Perez si è lasciato andare con un altra parola discutibile “Mannag*ia”. Peccato che nonostante Signorini e il pubblico vogliano indagare più a fondo, quella parola non è considerata blasfemia, come qualcuno fa notare.

Nel caso in cui la produzione del GF Vip decida di non soprassedere per la seconda volta, il pubblico potrebbe rivoltarsi. Dall’inizio del reality infatti quella parola è stata pronunciata anche da altri vipponi, senza che suscitasse lo stesso clamore. Per quanto riguarda invece il video del 7 ottobre, si trattava inequivocabilmente di una bestemmia, da nord a sud Italia. Quali pesi e misure userà a questo punto Signorini? L’indagine è aperta.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *